Donald Trump non ha resistito e ha subito replicato bruscamente alle parole che Meryl Streep ha pronunciato durante il suo discorso ai Golden Globe 2017. Il presidente degli Stati Uniti ha usato Twitter per esprimere la sua idea sulla Streep, che lui stesso ha definito "una delle attrici più sopravvalutate della storia di Hollywood". Forse 3 Oscar e 8 Golden Globe (giusto per citare alcuni premi da lei vinti) non sono sufficienti per renderla la regina indiscussa del cinema contemporaneo. Tutto questo, per Trump, potrebbe non essere abbastanza!

Donald Trump: "E' l'attrice più sopravvalutata di Hollywood"

Meryl Streep lo ha pubblicamente colpito sul palco dei Golden Globes, dove ha ricevuto il premio Cecil B.

DeMille alla carriera nella nottata (ora italiana) di domenica. L'attrice aveva citato l'episodio in cui il presidente imitava un giornalista disabile durante la campagna elettorale, sbeffeggiandolo in pubblico. Una scelta di cattivo gusto che ha colpito gran parte del popolo americano. Donald Trump ha minimizzato l'episodio e l'intero discorso della Streep, da sempre sostenitrice della sua rivale alle elezioni, definendola la "leccapiedi di Hillary Clinton". Come se non bastasse l'ha anche presa in giro prendendo di mira il suo talento come performer.

"Meryl Streep, è una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood. Non mi conosce, ma mi ha attaccato ieri sera ai Golden Globes. E' un leccapiedi di Hillary, ma lei ha perso alla grande", si legge nel messaggio che Trump ha pubblicato su Twitter.

I migliori video del giorno

La risposta di Trump contro Meryl Streep

"Per la centesima volta devo dire che non ho mai preso in giro il giornalista disabile (e non lo farei mai), ma ho solo mostrato ciò che lui ha fatto nel momento in cui ha cercato di cambiare una storia vecchia di 16 anni nel tentativo di mettermi in cattiva luce", ha concluso poi il presidente nel suo intervento su Twitter. Non voleva quindi prendere di mira il suo handicap fisico, ma solo attaccare le sue abilità di giornalista "disonesto", proprio come ha attaccato quelle delle Streep trattandola come un'attrice di serie B.