Al Festival di Sanremo 2017 Fabrizio Moro è in gara con il brano dal titolo "Portami via"; una canzone molto bella e coinvolgente, che ha già ottenuto il plauso degli spettatori della 67esima edizione della manifestazione canora. Non è certo la prima volta che Fabrizio Moro partecipa al Festival di Sanremo: la prima presenza sul palco dell'Ariston risale al 2000, quando il cantautore romano partecipò nella sezione Sanremo Giovani con la canzone dal titolo "Un giorno senza fine", classificandosi al tredicesimo posto. L'anno successivo, Fabrizio si presentò nuovamente vincendo con il brano dal titolo "Pensa".

Dopo aver vinto la categoria nuove proposte, nel 2008 Fabrizio Moro fu in gara tra i big con la canzone "Eppure mi hai cambiato la vita", posizionandosi terzo, sul podio.

L'ultima presenza al Festival della canzone italiana risale al 2010, quando con "Non è una canzone" non riuscì ad arrivare in finale.

Fabrizio Moro a Sanremo 2017 con "Portami via": significato del testo

Ma qual è il significato del brano sanremese del cantante italiano Fabrizio Moro? In molte interviste Fabrizio Moro ha parlato dell'importanza del testo della canzone che ha deciso di cantare sul palco dell'Ariston. L'artista romano ha affermato che ha scritto le parole del brano pensando alla figlia di 3 anni, sostenendo che, anche se involontariamente, la sua presenza lo ha aiutato ad uscire da un momento difficile della sua vita.

"Portami via" è, dunque, una canzone d'amore, quell'amore che salva da ogni tipo di disagio. "Portami via dalla convinzione di non essere abbastanza forte, quando cado contro un mostro più grande di me, consapevole che a volte basta prendere la vita così com'è, amore mio portami via"; queste sono alcune delle parole del testo.

I migliori video del giorno

Il brano di Moro è una commovente ballata, una sorta di richiesta d'aiuto per fuggire dalle ostilità, la cui risposta arriva attraverso l'amore di una famiglia che è la cura migliore per superare i momenti bui.

Video ufficiale "Portami Via" di Fabrizio Moro