Nel palinsesto artistico di Ferrara città d'arte, tra altri eventi attuali spicca la personale dell'artista e scrittrice ben nota, Lucia Lamberti (sito www lucialamberti it), inaugurata lo scorso 22 aprile. Presso FabulaFineArt, spazio d'arte dal fondatore e supervisore prestigioso, ovvero Giorgio Cattani, a cura nello specifico di Maria Letizia Paiato, storica dell'arte e da anni animatrice culturale d'avanguardia nella città estense.

La mostra tra modernismo vintage e retrofuturismo

Dirigibili, navi da guerra, città portuali spiccano tra varie sequenze della mostra, opere composte con tecniche speciali, tra neoconcettualismo, fotografia quasi stilizzata e persino soft net art.

Un mondo diversamente paesaggistico e transfigurativo evoluto anche emerge nella percezione dei destinatari. Cifra d'arte prossima all'arte contemporanea attuale d'avanguardia leggera combinatoria e nello specifico a certo cosiddetto retrofuturismo e neopop raffinato. Ne fiorisce anche un altro moderno cosiddetto atopico, la riattivazione di certa stagione contemporanea anteriore nei suoi archetipi precisi:

Il fascino del nuovo mondo al di là dello spazio e del tempo evocato dalla scommessa poi esaurita del dirigibile, il dinamismo delle navi e le città marittime, la pulsione al viaggio e la conflittualità necessaria con il passato frenante il progresso possibile. Quando la Macchina quasi romantica, sfondi e orizzonti dell'Acqua (reale e virtuale costante nella mostra) oggi sembra una diversa ecopoetica, ottimamente rielaborata dall'artista.

I migliori video del giorno

L'artista e i curatori

FabulaFineArt a Ferrara, come accennato, è uno spazio minimale immerso nel colore bianco e vetrine trasparenti in pieno centro città: attivata come galleria da qualche tempo da Giorgio Cattani, pioniere dell video arte internazionale e celebre protagonista della transvanguardia di Achille Bonito Oliva; coerografia non casuale la galleria stessa, tra i link d'arte espostiva più rilevanti non solo a Ferrara per l'Arte Contemporanea come container. La curatrice della mostra specifica, Maria Letizia Paiato (attiva a Ferrara, Pescara e altrove in Italia), conferma la sua attenzione alla migliore arte contemporanea attuale, potenziando ulteriormente l'artista stessa Lucia Lamberti dal background ampio, potente e significativo anche internazionale.

Dell'artista Lucia Lamberti, tra i numerosi ed eccellenti eventi espositivi, ricordiano soltanto: Mostre a Mnac di Bucharest -RO; il Consolato Italiano a Bruxelles -B ( ); -I; il CollegiumHungaricum a Berlino -DE; il Kaliningrad Art Museum –RU, oltre a collezioni permanenti in Austria e Roma. Critici stessi come lo stesso Bonito Oliva e Gianluca Marziani hanno scritto dell'artista, evidenziandola nel panorama artistico attuale.