Non c’è che dire, negli ultimi tempi il livello di popolarità di Beatrice Vio (per tutti Bebe) è aumentato in maniera esponenziale. L’atleta veneta è anche comparsa sulla copertina della famosissima rivista Rolling Stone. Per non parlare poi dell’ormai celebre selfie con l’ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Una ragazza che con il suo sorriso e la sua forza di volontà ha conquistato tutti. La sua storia non è passata inosservata a Luca Milano (vicedirettore di Rai Fiction), il quale ha deciso di inserirla in un cartone animato. Per la precisione nella serie Spike Team. Già, avete capite bene, Beatrice Vio diventerà un personaggio dei cartoni animati.

La notizia è stata ufficializzata al Cartoons on the Bay, festival internazionale dedicato all'animazione televisiva e cross-mediale (conclusosi lo scorso 8 Aprile a Torino), proprio da Luca Milano. Per la precisione, la serie in questione s’intitola Spike Team. Il cartone animato è stato ideato da Andrea Lucchetta (famosissimo pallavolista italiano, nonché commentatore sportivo) ed è ambientato nel mondo della pallavolo. La serie deve il suo titolo a Spike It, ovvero il saluto che Andrea Lucchetta esclama ad ogni fine ed inizio di collegamento. La prima stagione è andata in onda su Rai 2 nel 2010, mentre la seconda su Rai Gulp nel 2014.

Dan Peterson: c'è anche lui

Fra i personaggi celebri coinvolti in quest’opera c’è anche il famosissimo allenatore di basket Dan Peterson.

I migliori video del giorno

In questo caso presterà la propria voce al cronista delle partite. Il personaggio di Bebe, quindi, verrà inserito in un contesto decisamente diverso rispetto allo sport nel quale è ormai protagonista. Come sottolinea Milano, il fine ultimo è però quello di trasmettere un messaggio molto importante, su una tematica da sempre al centro di Spike Team:

"In questa serie c'è da sempre un'attenzione particolare anche allo sport paralimpico e stavolta si materializza attraverso la versione animata di Bebe Vio, che ci ha dato l'autorizzazione a farlo, e che poi ci aiuterà anche in sede di promozione a parlare del tema dell'integrazione degli atleti paralimpici all'interno dei vari sport".

Una bella e lodevole iniziativa, che coinvolge nuovamente Bebe, vincitrice della medaglia d'oro nel fioretto individuale alle Paralimpiadi di Rio dello scorso anno. Anche in questo caso traspaiono la sua forza di volontà, la sua costanza, nonché il suo ineguagliabile e stupendo sorriso.

Ecco ora le prime immagini di Bebe Vio, in versione animata. Cosa ne pensate, è somigliante all’atleta veneta?