Questo è un periodo molto prolifico per quanto riguarda il Cinema. Infatti il blockbuster fantasy ed epico King Arthur - Il potere della spada sta per fare il suo debutto. La pellicola uscirà in contemporaneamente in Italia, Stati Uniti e altri mercati internazionali oggi, venerdì 12 maggio. A dirigere il film è il regista britannico Guy Ritchie, autore anche di Sherlock Holmes, Snatch - Lo strappo, Operazione U.N.C.L.E e RocknRolla. La produzione è stata invece gestita da diverse case cinematografiche tra cui la Warner Bros, la Safehouse Pictures, la Village Roadshow Pictures e la Weed Road Pictures.

Le mitiche leggende arturiane

La sua trama è liberamente ispirata al ciclo delle leggende arturiane e inizia con l'uccisione in misteriose circostanze del padre di un giovane Artù.

In seguito a questo evento la corona viene affidata al malvagio zio Vortigern. Dopo molti anni, il protagonista, nel frattempo diventato adulto, riesce a conquistare Excalibur, la magica spada nella roccia. Successivamente, si rende conto del suo vero destino e si impegna in tutti i modi per riconquistare il trono e il regno. Per completare questa missione, organizza una grande ribellione insieme a Ginevra e apprende ad adoperare la magia e ad affrontare i più pericolosi nemici.

Una produzione iniziata nel lontano 2014

In questa pellicola Artù è interpretato dall’attore britannico Charles Hunnam, salito alla ribalta grazie a Pacific Rim, Sons of Anarchy, I figli degli uomini e Hooligans. Altri membri importanti del cast sono attori importanti come Jude Law, Djimon Hounsou, Eric Bana, Aidan Gillen e Freddie Fox.

I migliori video del giorno

La fase di pre-produzione e stesura della sceneggiatura è cominciata nel gennaio 2014, mentre la maggior parte delle riprese si è svolta nel febbraio 2015 nel Windsor Great Park. Altre scene sono state girate tra il marzo e il luglio del 2015 in Galles e in Scozia.

Un probabile flop negli Stati Uniti secondo Forbes

Questo film ha purtroppo ricevuto numerose stroncature. Infatti, secondo il sito Rotten Tomatoes ha ottenuto a malapena il 24% di recensioni positive. È stato promosso dal New York Daily News e il Chicago Sun-Times mentre è stato sonoramente stroncato da Boston Globe, Slant Magazine e San Francisco Chronicle. In questo momento anche le previsioni in merito ai possibili incassi da parte di Forbes sono decisamente negative. Secondo le ultime proiezioni di questa famosa testata e del suo reporter Mark Hughes potrebbe a malapena guadagnare 25 milioni di dollari nel corso del suo primo weekend negli Stati Uniti. L’incasso totale in questa nazione potrebbe raggiungere i 75 milioni contro un budget di produzione di ben 175 milioni.

Per concludere, è possibile affermare che King Arthur - Il potere della spada, nonostante i buoni effetti speciali e alcune sequenze d’azione indovinate, può considerarsi un prodotto deludente a causa di una trama al di sotto delle aspettative e poco credibile.