Art & Poetry - The Worship of nature, un titolo che rappresenta perfettamente lo spirito della mostra che Lee Feng, artista di Taiwan, ha allestito a Milano a partire dal 17 maggio fino al 30 giugno nella sede di Banca Generali in via San Paolo.

Lee Feng, sinfonia d'unione tra Oriente e Occidente

L'Arte di Feng ricorda una melodia ambient in cui luci e ombre si uniscono in una danza che trasporta e fa sognare tra le infinite sfumature dei colori distribuiti con sapienti pennellate. Una sinergia che trasporta nelle atmosfere orientali parlando una lingua occidentale, un viaggio infinito in cui ogni vuoto viene riempito di energia nuova.

Una ricerca di equilibrio tra uomo e universo che Feng trova tra i segni astratti che segnano la tela riproducendo la natura che lo circonda.

Un grido di dolore nei silenzi della pace ritrovata

Lee Feng racconta la sua tragica infanzia "Da piccolo ho subito violenza da parte di mio padre fino a che fui mandato da una zia. Fu in quel momento che entrai nel mondo dei colori, avevo 13 anni. Riproducevo con i pennelli ciò che osservavo, soprattutto ambienti naturali che mi hanno sempre trasmesso pace e serenità". Nella natura il piccolo Feng ritrova la tranquillità che gli manca e una volta adulto continua a dipingere esprimendo attraverso l'arte ciò che le parole non possono raccontare. Le sue opere comunicano utilizzando un linguaggio universale, silente, abbattendo muri, tabù e barriere culturali.

I migliori video del giorno

Lee Feng, il ritorno a Milano

Lee Feng noto in Italia per la sua precedente mostra avvenuta due anni fa a Milano in occasione dell'Expo, ha da poco chiuso una collettiva presso l'Art Basel. Nella mostra è stato affiancato da tre maestri provenienti dalla Cina: Liu Yiuan, Hsiao Cin e Ho Kan. La scelta per la personale di Feng è ricaduta sull'Italia visto il grande successo della scorsa edizione e per la grande sintonia con il popolo italiano. Un ritorno alle origini che denota una capacità comunicativa tradotta in poche pennellate e leggibile da chiunque si trovi nella giusta sintonia con l'artista Lee Feng e le sue emozioni.

Gli organizzatori

Claudio Zago, District Manager di Banca Generali Financial Planner, organizza la mostra dell'artista taiwanese collaborando con Big Eyes Vision International e Amalart. L'esposizione mette in evidenza le opere di Lee Feng comprendendo le collezioni più recenti che traducono in sensazioni i messaggi indecifrabili che si nascondono dietro alle silenziose profondità umane. La mostra resterà aperta al pubblico dal 17 maggio al 30 giugno.