6

La solidarietà per le giuste cause si fa sentire ancora una volta: a poche settimane dal "One Love Manchester" organizzato da Ariana Grande per le vittime dell'attentato al suo concerto, assistiamo a un altro movimento, per cui numerosi cantanti si sono proposti per dare una mano alle vittime della Grenfell Tower, edificio andato a fuoco a Londra il 14 giugno 2017. Tragico evento che, fortunatamente, non ha lasciato spazio all'indifferenza.

52 artisti uniti nella solidarietà

Questa volta si tratta di artisti quali Robbie Williams, Rita Ora, Leona Lewis, James Blunt e moltissimi altri, 52 in tutto. L'idea nasce dallo storico discografico Simon Cowell, che vive proprio a due passi da North Kensington, quartiere della sciagura, e che ha postato dalla sua pagina Twitter in maniera tempestiva questo messaggio: "Speriamo di registrare domani stesso per poter aiutare economicamente le diverse vittime di questa tragedia".

Quindi, ha invitato tutti a contribuire con donazioni per aiutare le vittime del fuoco anche sul sito ufficiale artistsforgrenfell.com, sul quale cui ha scritto: "Questo sito è stato costruito per avere una pagina dedicata alle donazioni che, insieme ai soldi raccolti dal disco, possa incoraggiare la gente a donare ciò che può per aiutare coloro che sono stati colpiti da questo terribile evento. Tutte le donazioni fatte qui saranno utilizzate dalla London Community Foundation per aiutare i bisognosi".

Sulla pagina iniziale del sito si trova a caratteri molto chiari e semplici la scritta DONATE NOW per chi volesse contribuire.

Un singolo già in vetta alle classifiche

In molti hanno subito accettato di unirsi alla sua proposta che avrà il nome di "Bridge over troubled water" già su youtube e vimeo. La canzone scritta da Simon & Garfunkel è arrivata in vetta alle classifiche in un solo giorno e ha venduto quasi 120mila unità sempre nello stesso giorno. Questo singolo ci ricorda le sempre ben accolte iniziative solidali di cantanti famosi già avvenute nel passato come USA for Africa con "We are the World" all'epoca di enorme impatto sociale e mediatico, riproposta in chiave moderna anche per la tragedia del terremoto di Haiti del 2010.

Anche la cantante Adele ha cantato per omaggiare le vittime dell'incidente con una canzone Make you feel my love scritta da Bob Dylan e riproposta dall'artista come cover per l'uscita del suo album 19, una canzone che aveva già dedicato anche per la morte della collega Amy Winehouse e di cui aveva citato il testo per il precedente attentato terroristico a Bruxelles.

I migliori video del giorno