5

Durante la serata di apertura di altaroma, come avviene ogni anno, si esibiscono dei nuovi talenti provenienti dalla prestigiosa Accademia Koefia di Roma. La serata si è tenuta presso l'ex caserma di via Guido Reni, di fronte al Maxxi di Roma. Proprio in questa location si è dato il via alle sfilate, con la prima passerella dedicata al mondo del Denim elaborato in forme creative, innovative e versatili dagli studenti della Koefia.

Ispirati dal concept di "Strada", i 46 studenti del terzo anno si sono avvicinati molto ad un romanticismo di storytelling anni '90 che, grazie ai ricami e ai colori, ha creato un'unica storia da seguire in passerella.

Nessun abito è passato inosservato e, per quanto siano elaborate e difficilmente realizzate con parsimonia e bravura, grazie anche agli insegnanti di primo livello della suddetta Accademia, queste creazioni hanno ognuna un profumo, un movimento, un colore, un nome.

Tutto ciò è stato possibile anche grazie al supporto dell'azienda Imatex, che ha donato agli studenti 300 metri di tessuto per realizzare le creazioni per Altaroma. L'impresa del Denim italiano ha sostenuto questo progetto avvalendosi del "know how" che la rende uno dei punti di riferimento più importanti al mondo per quanto concerne la tessitura della tela blu. Altaroma e Koefia hanno concesso anche un'opportunità in più ad uno degli studenti, tramite la collaborazione con la Lectra, azienda particolarmente impegnata nella correlazione tra scuola e lavoro, che quest'anno ha messo a disposizione uno stage presso la Maison Balenciaga di sei mesi.

I migliori video del giorno

Quest'importante manifestazione che ormai da diversi anni si tiene nella città capitolina, punta alla ricerca della vera Alta Moda, che crea e non si ripete, strettamente e fieramente chiamata "Made in Italy". Introdotti come simbolo di "street-style", i Blue-Jeans sono entrati di diritto nell'Alta Moda a partire dal lontano 1937, quando per la prima volta apparirono sulla copertina di "Vogue".

Altaroma è un evento importante nel settore, che continuerà a lanciare nuovi talenti nel mondo della moda e del design, che ogni anno cambia sede, riuscendo sempre a sorprendere con creazioni che rappresentano il mondo della moda dietro nuove sfaccettature, con espressioni di creatività e di bellezza che, certamente, non possiamo trovare né vedere tutti i giorni. Ma soprattutto, la manifestazione si sofferma sulla ricerca della valorizzazione e della sperimentazione, seguendo un obiettivo che punta al connubio tra arte, moda e cultura, senza le quali non potrebbero esistere eccellenze italiane famose in tutto il mondo.