Loris Cecchini non è un artista comune: è un milanese che ha esposto le sue creazioni in tutto il mondo e che porta a Venezia dei capolavori nella mostra veneziana Waterbones che resterà visibile fino al 27 novembre. Un artista visionario e avanguardista, di gusto incredibilmente contemporaneo, non avrebbe potuto scegliere un palazzo veneziano classico per un'esposizione di questo tipo; ha preferito, infatti, una location anormale: il T Fondaco dei Tedeschi, meta degli amanti dello shopping di lusso e, grazie alla suggestiva terrazza, anche dei normali turisti.

Un evento imperdibile curato da Hervè Mikaeloff ed allestito grazie al DFS Group e a GALLERIA CONTINUA.

L'arte delle forme organiche

È una mostra diversa da tutte le altre. Arte che non rappresenta solo canoni estetici, ma che va a mescolarsi con concetti ben distanti da quelli convenzionali. È una scultura-architettura (migliaia di moduli d'acciaio assemblati in un infinità di combinazioni) che va ad interagire col mondo della biologia e della chimica. Questa installazione, infatti, va a rappresentare forme simili a quelle molecolari che compongono il tutto. Un ponte tra la realtà contemporanea industriale, capace di materializzare cose e smaterializzarle con facilità, ed il fascino suscitato dal creato, dai dettagli che compongono l'esistenza del tutto.

Una mostra che sfida la gravità senza paura, opere pesanti sospese nell'aria che riempiono l'intero spazio della stanza, interagendo con il pubblico e liberandosi dalla staticità delle sculture, lasciando il visitatore perplesso tra la concretezza dei materiali di cui le opere sono composte ed il mondo evanescente, quasi estraneo, nel quale vengono assorbiti.

I migliori video del giorno

Loris Cecchini, un milanese internazionale

Un artista giovane (classe '69, meno di 50 anni) che ha sulle spalle un bagaglio culturale da fare invidia a molti suoi colleghi. Egli ha, infatti, già esposto in tantissimi musei di arte moderna e contemporanea tra i più importanti al mondo, nelle città più grandi e rilevanti del mondo: Parigi, New York e Firenze, solo per elencarne alcune. Ha partecipato ad alcuni degli eventi artistici più in vista come la Biennale di Venezia, al MACRO di Roma, alla Biennale di Shanghai ed in molte altre occasioni.

È un artista che vive tra Firenze e Berlino, tra la maestria degli antichi e l'innovazione culturale dei contemporanei, tra la grande storia dell'arte e il mito del mondo contemporaneo che la capitale tedesca incarna meglio di qualunque altro luogo. Waterbones è un evento sensazionale, gratuito e rivolto a tutti indistintamente, una mostra meravigliosa al centro della splendida Venezia.