"Justice League", film in uscita il prossimo 16 Novembre nella sale cinematografiche, è indubbiamente uno dei movie della DC più attesi di questo 2017. Il mondo nerd e non solo pregustano da mesi il lavoro del regista Zack Snyder, che vede tra gli altri la collaborazione di Joss Whedon, regista e fumettista legato anche al mondo Marvel, per le scene extra. Negli ultimi giorni, tuttavia, ha destato qualche perplessità tra i fan la durata ufficiale del film che sarà di 121 minuti, pertanto più breve di quella di altri film dell'universo esteso DC come "Suicide Squad", "Wonder Woman" o "Batman vs Superman". Il film inoltre, come già accaduto per i precedenti sarà vietato ai minori di 13 anni.

Tanti membri della "Justice League" da descrivere in breve tempo

Una delle preoccupazioni dei fan è proprio quella di vedere come si riuscirà in un paio d'ore a descrivere l'evoluzione dei personaggi, membri della lega e al contempo dare il giusto spazio alla trama del film. La situazione sembra non essere proprio di facile gestione anche considerando che nel film verranno introdotti personaggi ad oggi mai visti nei film DC recenti come Flash, Cyborg e Aquaman interpretati rispettivamente da Ezra Miller, Ray Fisher e Jason Momoa ai quali ci si aspetta venga dato il giusto spazio.

Ecco J.K. Simmons: il nuovo commissario Gordon

Ma oltre ai protagonisti, Justice League I e presumibilmente anche il secondo capitolo avranno un nuovo attore nel ruolo del commissario di Gotham City, reso celebre dai fumetti e dai film di Batman.

I migliori video del giorno

In questo caso l'attore mostra il suo entusiasmo per il ruolo da interpretare pur trattandosi di un personaggio secondario rispetto ai membri del team protagonista. Inoltre Simmons spera che ci saranno altri film sulla Lega della Giustizia e conferma che avrà il ruolo di James Gordon anche in "The Batman".

Il film sarà un successo oppure un flop?

La risposta a questa domanda non è semplice, tutto dipenderà da molteplici fattori che vanno dalla sceneggiatura, all'interpretazione degli attori a come i fan DC reagiranno al film. Ci sono molti dibattiti in rete sull'argomento che si traducono soprattutto nella speranza che sia un bel film. Sono in tanti infatti a sostenere che non è la lunghezza di un film a renderlo un capolavoro ma appunto un insieme di cose e spesso è meglio un tempo minore piuttosto che film molto lunghi ma dispersivi. Intanto, mentre la Warner attende con ansia di vedere come andrà al botteghino questo primo capitolo, gustiamoci il trailer dello stesso e speriamo ci sarà un seguito.