Tutto sold out da mesi per l'attesissima esibizione di Nick Cave nel palasport padovano: la sua ultima esibizione in Italia risale infatti al 2014, durante il Tour in cui presentò l'album Push the Sky Away. Ad accoglierlo ci sono persone non solo da tutta Italia, ma da tutta Europa: sulla via per l'ingresso si sente parlare in olandese, inglese, francese e persino portoghese. Questo tuttavia non ci sorprende così tanto: nei mesi scorsi aveva già riempito location con la O2 di Londra e il Globe di Stoccolma.

Ottime premesse dunque, per uno spettacolo che non ha certo deluso le aspettative degli oltre 4000 presenti: una voce calda, un fare carismatico e una band stratosferica.

Una considerazione a parte va fatta per Warren Ellis, straordinario polistrumentista che nel corso dell'esibizione abbiamo visto destreggiarsi senza sosta tra violino, cori, chitarra e tastiere.

Nick si dona al pubblico nel vero senso della parola: parla poco, ma interagisce molto. Da la mano a tutti, si lascia quasi cadere sulle prime file e nel finale chiama sul palco quanti più possibile tra i presenti. Un'esperienza - più che un concerto- davvero unica, anche per i non appassionati del genere.

Misticismo e grande energia

Apre il concerto con una magistrale esecuzione di Anthrocene, entrando subito in simbiosi con il pubblico, in una sorta di empatia reciproca...Atmosfera al limite del mistico. Come previsto, esegue anche diversi brani tratti da Skeleton Tree (uscito a settembre), il suo ultimo lavoro: anche questi ad ogni modo sembrano conosciuti dalla stragrande maggioranza del pubblico, che intona i brani si dalle prime note.

I migliori video del giorno

L'atmosfera intima (nonostante il gran numero di persone) culmina durante Into my arm e Distant sky (con la partecipazione di Else Torp) davvero da brividi. Non fa menzione del lutto che ha colpito la sua famiglia poco meno di due anni fa: il morte del figlio di Nick Cave. L'esibizione che ha catturato i tantissimi fan è durata circa 2 ore e mezza, Cave ha regalato al suo pubblico 3 intensissimi bis: la famosissima The Weeping, SongStagger e per chiudere LeePush the Sky Away.

Nick Cave and the Bad Seeds si esibiranno questa sera al forum di Assago e mercoledì 8 novembre al Palalottomatica di Roma per poi proseguire il meravigioso tour in Svizzera, Grecia ed Israele. Su ticketone sono ancora disponibili biglietti per le ultime due tappe della tournée italiana.