Un grande successo per Collettiva VIII, esposizione d'Arte in atto presso il Centro di Aggregazione Culturale di ragusa. Amedeo Fusco ha inaugurato l'esposizione nei giorni scorsi introducendo gli artisti partecipanti con le loro opere e anticipando le nuove iniziative previste per i prossimi mesi: si tratta di appuntamenti non solo a tema artistico e culturale ma anche sociale. L'obiettivo è reperire fondi da utilizzare per l'abbattimento di alcune barriere architettoniche, grazie alla vendita di opere che alcuni artisti metteranno a disposizione. Per informazioni è possibile consultare il sito amedeofusco.it.

Gli artisti

Gli artisti che espongono alla Collettiva VIII sono 28, provenienti da diverse regioni d'Italia e dall'estero.

Le opere spaziano in diversi settori: fotografia, pirografia, scultura, e pittura lasciando ad ognuno la libertà di trovare l'espressione artistica in linea con le proprie vibrazioni.

I nomi degli artisti partecipanti: Ghiani Augusto Aughi Artista, Marina Chelariu, Ombretta Montanelli Sfumature, Chiara Pugliarelli, Mella Arte, Simona Benedetti, Francesco Baglieri, Libellula Rossai, Andrea Nanì, Caterina Dore , Pietro Maltese, Maria Ana Deimicheiaria,Francesco Santucci , Laura Girardello, Giovanni Peroncini, Vincenzo Mezzasalma, Angela Giovanetti, Reyna Zapata , Maria Rosa Beghelli, Manola Caribotti, Angelo Mangione, Simona Padovani, Lina Mariolu, Devis Ponzellini,Alessio Schiavon, Emanuele Bellio, Katia Buffolo, Monika Waw.

La mostra è visitabile presso il Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa in via Leggio 174.

Luoghi da vedere a Ragusa

Dopo aver visitato Collettiva VIII vi consigliamo di non perdere le bellezze di Ragusa, città che deve in parte la sua notorietà alla serie tv "Il Commissario Montalbano" con Luca Zingaretti, ma che in realtà ha una grande importanza storico-culturale. Questo è un elenco di alcuni dei luoghi e monumenti [VIDEO] che non si possono assolutamente perdere visitando il capoluogo siciliano.

  • La Cattedrale di San Giovanni Battista risale al diciottesimo secolo ed è dedicata ad uno dei patroni di Ragusa. All'interno della Cattedrale si può visitare il museo della Cattedrale.
  • Le scale di Ibla fanno parte del percorso storico che parte dalla Chiesa di Santa Maria delle Scale e passando per antiche vie e scalinate arriva fino alla P.zza Archi. Un percorso consigliato per chi vuole godere di un panorama mozzafiato immergendosi nell'anima della città.
  • Grotta delle Trabacche, immersa nelle campagne iblee a circa 6 km da Ragusa, la grotta è un importante sito architettonico che è ha ospitato alcune riprese televisive in occasione di una puntata della serie "Il Commissario Montalbano".
  • Duomo di San Giorgio, impossibile non farsi travolgere dalla bellezza architettonica del Duomo la cui vista migliore si ha da via Solarino.
  • Castello di Donnafugata, a pochi chilometri da Ragusa il Castello ospita la pinacoteca storica e la sala degli specchi oltre a mettere in mostra oggetti e suppellettili d'epoca.
  • Casa Museo Appiano, sita in via Valverde 69 è un luogo in cui l'arte e la musica si uniscono grazie al Maestro Appiano.
  • Museo del Duomo di San Giorgio, per ultima, ma non per importanza, la visita al Museo del Duomo di San Giorgio [VIDEO] in cui si possono ammirare reperti che sono sopravvissuti al terremoto avvenuto in Val di Noto nel 1693.