L’America meridionale è, pur con tutti i problemi che condivide con il sud delle maggiori nazioni, una terra eccezionalmente affascinante. Ogni anno attira migliaia di persone che hanno voglia di sole e di vacanze straordinarie. Tuttavia, qualcuno – come il protagonista del libro [VIDEO] dell’ottimo scrittore Pedro Mairal – ha ragioni altre per affidarsi a un viaggio che ha come destinazione finale un centro preciso di quell’America festaiola. Più precisamente, la sua meta è la città di Montevideo. Ovvero, la capitale e porto principale dell’Uruguay. Questa città, oltre a essere la più popolata della nazione, offre veramente posti mozzafiato allo sguardo del turista curioso.

La trama del romanzo

Ma Lucas Pereyra non è un turista. Sicuramente ha molto rispetto per i peculiari luoghi urbani che caratterizzano la capitale uruguaiana. In altre occasioni concentrerebbe indubbiamente la sua attenzione sulla splendida Plaza Independencia. Poi proseguirebbe verso la Porta della Ciudadela, costituita da parte di una muraglia edificata nel 1742. Montevideo, con tutte le sue architetture, lo proietterebbe in un’altra epoca. Gli farebbe dimenticare il duro anno di lavoro svolto nel chiuso di un ufficio. A fissare lo schermo del computer. Ma Lucas non è alla ricerca di svago. Non ha bisogno di ritemprarsi il corpo. Lucas Pereyra cerca altro. E riguarda lo spirito o comunque la psiche. Forse, alla fin fine, la sua vita non è un vero fallimento. O forse sì.

Il fatto è che questo protagonista si è ritrovato in una storia sentimentale che – inaspettatamente – ha perso qualcosa per strada.

Cosa vuole veramente Lucas

Il romanzo, “L’amante indecisa” (Rizzoli Editore, pagine 205) pubblicato il 6 febbraio del 2018, può essere sintetizzato in una semplice e costretta definizione: cosa vuole veramente Lucas. Che poi, a essere onesti, è una di quelle domande che molti individui fanno a loro stessi. E se non se la pongono – per loro grande destino – conoscono di sicuro qualcuno, un amico, un conoscente o uno sconosciuto che viaggia con quella chiara domanda sulla faccia complicata. Il romanziere Pedro Mairal presenta ai suoi lettori una narrazione che [VIDEO], con scrittura asciutta, parla di stanchezze di un matrimonio. Nel caso in questione, una vita coniugale messa alla prova anche dalla nascita di un figlio. Come, verosimilmente, accade o potrebbe accadere a tanti. A chiunque. La soluzione alla quale perviene il protagonista è quella di andarsene lontano. A Montevideo. Ha voglia di fuggire. Di non tornare più. Lui, poi, abita in Buenos Aires, non veramente lontano quanto desidererebbe dalla capitale che intende raggiungere. Ma si sa, la lontananza non è mai distanza geografica. Ma affettiva ed emozionale.