La compagnia teatrale “Gli Scappati di Scena”, dopo l'enorme successo dell’anno scorso grazie alla rappresentazione scenica “3, Grosvenor Hill”, scende nuovamente in campo con l’opera teatrale "Non sparate sul postino", sempre a favore della onlus “Per Lorenzo”, un’organizzazione no profit nata per ricordare un bambino eccezionale, Lorenzo Ripandelli. La compagnia vuole sostenere economicamente la Onlus che aiuta i bambini colpiti dalla malattia desmoplastica a piccole cellule rotonde (DTRC), una forma tumorale appartenente alla famiglia dei sarcomi delle parti molli molto aggressiva.

Lo scopo principale di "Per Lorenzo" è quello di assistere tutte le famiglie prive di possibilità economiche nelle cure e nei trattamenti specifici da sottoporre ai loro bimbi.

La brillante commedia è stata scritta nel 1965 dal drammaturgo ed attore britannico Derek Benfield, e diretta da Vittoria Gasbarri, commediografa e attrice anche lei sulla scena come una svampita e simpaticissima guida completamente assorta nell'adorazione dell'antico, Miss Partridge. L’opera prenderà vita dal 14 al 18 marzo 2018 al Teatro San Genesio di Roma, progettato dall'architetto Marcello Piacentini e inaugurato nel 1934, è situato in Via Podgora 1, nel quartiere Delle Vittorie.

Il copione

La storia si svolge nell'Inghilterra non contemporanea, ambientata in un castello appartenente ad una famiglia dell'antica nobiltà inglese ormai decaduta. Per questo motivo Lady Elrood, la proprietaria, interpretata da Elena Mancastroppa, cerca di organizzare visite turistiche al fine di raccogliere qualche soldo in più per lei ed il suo eccentrico marito Lord Elrood, ovvero Maurizio Ranieri, attore teatrale da moltissimi anni.

Il signor Elrood è un colonnello ormai in pensione e convinto di trovarsi costantemente in mezzo ad una battaglia. Spara a chiunque tenti di avvicinarsi, sicuro che si tratti di spie nemiche. Il bersaglio più gettonato, date le sue frequenti visite, è il postino, ma anche la cameriera Ada e la figlia Patricia, interpretate rispettivamente da Barbara Ramipini e Ludovica Del Tosto, devono cercare di schivare le pallottole insieme agli altri personaggi che, nel contatto con i padroni della fortezza, danno vita ad un divertentissimo vortice di equivoci.

Sul palco troviamo anche Matteo Savaresi nel ruolo di Chester, il genero di Patricia; Maggie e Berth, una coppia di visitatori, Benedetta Pontecorvo e Marcello Giordani; Alessandro Grascia e Vincenzo De Martino nei panni dei gangster Mister Wedgwood e Mister Capone. Infine, Lionello Ponti, alias Mister Willis, il capo scout. Quindi non vi resta che prendere subito parte alla visita del castello per non perdere tutte le ambigue dinamiche che succedono al suo interno. Non ve ne pentirete, rimarrete meravigliati, divertiti e felici della vostra scelta.

Segui la nostra pagina Facebook!