3

La Fiera Artrooms è nata a Londra nel 2015 con la sua prima edizione al Melià White House Hotel a Regent's Park, lo stesso parco che ogni anno ospita anche due fiere di Arte Contemporanea molto importanti, Frieze London e Frieze Masters. Gli ideatori della Artroom Fair sono stati Cristina Cellini Antonini e Francesco Fanelli che sono riusciti a portarla per la prima volta anche a Roma, capitale italiana della storia e della cultura. La fiera [VIDEO]riproduce il format delle fiere in hotel che ha avuto tanta diffusione anche in Italia tra gli anni Novanta e i primi anni Duemila.

Artrooms è una fiera realizzata principalmente per tutti gli artisti indipendenti [VIDEO]che non sono rappresentati da nessuna galleria in esclusiva.

Tra questi emerge Johhny Tasio, pseudonimo di Giovanni Giannattasio, selezionato fra oltre 500 domande arrivate da tutto il mondo.

Johnny Tasio e la magia delle sue opere

Giovanni Giannattasio esporrà le sue opere durante Artrooms Roma nella sezione Rooms Section. La fiera si svolgerà dal 2 al 4 marzo 2018 nella splendida cornice del The Church Palace, e ospiterà artisti indipendenti anche internazionali che esporranno le loro opere in 50 camere d'albergo. Ad ogni artista sarà assegnata una stanza che verrà trasformata per l'occasione in una piccola galleria. Oltre alla sezione Rooms (camere), ci saranno altre due sezioni: una dedicata alla scultura da esterno (Sculpture Park) nel bellissimo parco adiacente a Villa Carpegna e una alla video arte, all'interno dell'Auditorium Cinema Bachelet.

L'artista Giannattasio dichiara: "Sono molto emozionato all'idea di partecipare ad Artrooms Roma. Questa sarà una grandissima opportunità per aumentare la mia notorietà e far conoscere il mio lavoro ai collezionisti. Le opere che presento fanno parte di un progetto chiamato Caos e Paesaggi: Fusione, Armonia, Sogno. La mia arte cerca se stessa nella visione della natura. Germoglia dai colori che uso per rappresentarla come una foglia che sorregge piccole gocce di significato. La mia arte è Giovane, Folle, Ribelle nell'estrema ricerca di tutto meno che il suo limite".

La fondatrice e direttrice della fiera Cristina Cellini Antonini dichiara "Siamo molto felici di ospitare Giovanni Giannattasio in questa prima edizione romana. Abbiamo ricevuto più di 500 domande, quindi chi è stato scelto ha dovuto superare una selezione durissima. Congratulazioni! Siamo grati al Comitato di Selezione per l'ottimo lavoro svolto e il supporto fornito. Auguro a tutti gli artisti il successo che meritano!"