È talmente meticoloso e coinvolgente Un amore sopra le righe che sembra quasi una storia vera. Invece è di fantasia, ma estremamente vivida. Victor è un intellettuale destinato a diventare un grande scrittore. Al suo fianco c’è sempre Sarah, compagna e moglie di una vita, donna affabile che una volta anziana si lascia intervistare da un giornalista.

Procede per flashback questo film che accarezza e poi colpisce. Dirige per la prima volta lo sceneggiatore e attore Nicolas Bedos, mettendosi vicina Doria Tilliar.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

I due in questo film creano un continuo gioco dei ruoli di potere. Amore e famiglia sono più importanti di carriera e scrittura? Cosa si va a sacrificare quando una personalità creativa arriva a tradire sua moglie? E quanto è importante la presenza di una grande donna dietro il successo del suo uomo? Sono alcuni degli interrogativi che saltano fuori dallo schermo.

Bedos non ce li porge apertamente, ma raccontandoci una storia lunga una vita fatta di unioni, divisioni, ritorni e tradimenti.

Lo stile dell’autore ha la sobrietà classica e insieme la briosa sfacciataggine di quei film che restano nella memoria per il magnetismo dei suoi attori e la straordinaria mobilità della sceneggiatura, ricchissima peraltro di colpi di scena. Per certi versi ricorda alla lontana anche alcuni lavori “familiari” di Ettore Scola perché dentro ci si trovano nostalgia, ironia, miserie umane, dramma e sorrisi. Un potpourri di situazioni di vario colore emotivo che ben compone questa guizzante love story lunga quarant’anni. La Francia viene osservata sullo sfondo non tanto come ambientazione storica quanto più come spazio borghese per due personaggi che si arrovellano l’anima tra gioie e dolori della vita.

Compagni di vita e di set

Bedos e Tilliar, compagni anche nella vita, danno vita a un’alchimia perfetta tra i protagonisti. Sguardo e maturità del personaggio di lei cambiano armoniosamente i colori come quelli di un paesaggio, mentre Bedos accompagna il suo Victor in un continuo e tumultuoso saliscendi. Dai movimentati anni settanta fino ai giorni nostri la loro evoluzione sbatterà Victor e Sarah contro le rispettive autodistruzioni. Riuscirà il loro amore a salvarli? Con poca prevedibilità dalla sua, e questo è un gran bene, Un amore sopra le righe tiene incollati allo schermo dall’inizio alla fine rivelandosi bella pagina di nuovo cinema francese [VIDEO]. In uscita il 15 marzo, si preannuncia come una storia d'amore [VIDEO] che potrà appassionare un pubblico variegato d'età ed esigente nei gusti.