Il prossimo Ghostbusters sarà un sequel dei film diretti da Ivan Reitman e non un reboot come quello di Paul Feig. La pellicola sarà ambientata nei giorni nostri e dovrebbe uscire nell'estate del 2020. Le riprese, invece, dovrebbero iniziare nei prossimi mesi. Un particolare che però non è chiaro è se al progetto parteciperanno Dan Aykroyd, Bill Murray e Ernie Hudson. Reitman figlio ha dichiarato che non ha fatto trapelare molte notizie, perché vuole che la pellicola si scopra poco alla volta, ma assicura che ci sono tantissime sorprese all'interno del film, compresi nuovi personaggi. Il regista ha co-sceneggiato il film assieme a Gil Kenan.

Ghostbusters 3

Stando a Variety Jason Reitman ha condotto delle audizioni per scritturare 4 teenagers. Il regista tiene a precisare che questo film non sarà un reboot, ma un vero e proprio sequel delle due pellicole dirette da suo padre, Ivan Reitman. Infatti il direttore ha affermato che 'quanto è accaduto negli anni '80, rimarrà negli anni '80.' Il film verrà quindi ambientato ai giorni nostri. La Sony Pictures ha fissato l'uscita del film per l'estate 2020.

Nonostante la contentezza per l'uscita della nuova pellicola è triste pensare che seppure Aykroyd, Murray e Hudson tornassero, si sentirà la mancanza di Harold Ramis, scomparso nel 2014. Il film verrà co-sceneggiato da Gil Kenan, un regista israeliano che ha diretto Monster House e Poltergeist, quindi molto adatto al ruolo affidatogli.

Perché il terzo film?

Jason Reitman ha affermato che ha sempre visto se stesso come il primo fan degli Acchiappafantasmi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità Cinema

Inoltre ha raccontato che quando visitava il set cinematografico, alla tenera età di 6 anni, ha sempre voluto fare un film sui Ghostbusters tutto suo.

Jason, nominato agli Oscar per Up in the Air e Juno, è cresciuto ammirando i lavori del padre ed è stato da sempre ossessionato da Ghostbuster (come ogni altro ragazzino degli anni '80). Reitman afferma di aver adorato qualsiasi cosa del film, partendo dalla colonna sonora fino alla sceneggiatura.

Il regista racconta che il giorno in cui girarono la morte dell'Uomo della Pubblicità di Marshmallow, lui portò un pezzo di schiuma espansa nella sua camera, che posizionò sulla mensola su cui vi rimase per anni. Jason ammette di aver avuto paura di Zuul prima che il mondo sapesse cosa fosse Zuul.

Egli, la madre e la sorella girarono anche una scena in cui dovevano scappare dal grattacielo infestato di Manhattan, ma questa venne tagliata.

Pochi anni dopo però Jason girò una scena del film, in cui interpretava un bambino il giorno del suo compleanno. Reitman ha affermato che Ghostbusters 'ha occupato una parte del mio cuore da sempre'.

Chi produrrà il film?

Il film verrà prodotto proprio da suo padre Ivan Reitman che ha affermato che Ghostbusters 3 sarà 'Un vero e proprio passaggio di testimone'. Il padre ha affermato che Jason ha lavorato molto per diventare l'ottimo regista che è oggi e quindi è pronto per girare il terzo capitolo della serie.

Stando a EW Ivan ricorda che il figlio gli aveva confidato di essere 'l'ultima persona che avrebbe dovuto girare un film sui Ghostbusters' e quindi egli è rimasto molto sorpreso, ma anche contento, della decisione presa da Jason.

Quando il figlio e Gil gli hanno presentato la sceneggiatura il vecchio regista si è commosso, perché la trovava 'emozionante e divertente'. Jason ha affermato che l'universo degli Acchiappafantasmi è abbastanza grande 'da poter ospitare molte altre storie'.

Non ci resta adesso che aspettare l'estate 2020 per sederci comodamente nella poltrona di qualche Cinema per guardare il sequel del film e nell'attesa cercare di ottenere più informazioni possibili sulla nuova pellicola la cui uscita emozionerà sicuramente generazioni e generazioni di fan.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto