Venerdì 1 marzo 2019 è un giorno che deve essere considerato storico dagli appassionati di radio e non solo. Quella di ieri è stata l'ultima puntata di 'Albertino Everyday', ma è stata soprattutto l'ultima trasmissione quotidiana di Sabino Alberto Di Molfetta - meglio noto come Albertino - su Radio Deejay. La fascia delle 14:00 dell'emittente di Via Massena l'ha visto padrone incontrastato per 35 anni. Ha condotto in quell'orario 'Sciambola!' ed 'Asganaway', ma naturalmente, la storia - soprattutto negli anni Novanta - Albertino l'ha fatta al timone del Deejay Time.

L'ultima puntata di 'Albertino Every Day'

Naturalmente l'ultima puntata di 'Albertino Everyday' non poteva essere una puntata normale. In studio si sono presentati sostanzialmente tutti i colleghi, amici e artisti vari. 'Alba' ha potuto fare un intervento con amici provenienti da altre radio come Gigio D'Ambrosio di RTL 102.5, e Massimo Braccialarghe, che oltre ad essere la storica voce di Italia 1 è anche voce ufficiale di Virgin Radio. Fra gli altri che hanno preso parte alla festa non possono non essere citati J - Ax, Fiorello, Valentino Rossi, Max Pezzali e Jovanotti.

La torta celebrativa è stata portata da uno dei re della pasticceria, ovvero Ernst Knam.

Il futuro di Albertino è ad m2o

L'addio di Albertino a quella che è stata la 'sua' fascia rappresenta una svolta epocale, anche se paradossalmente cambia poco. La nuova avventura dello speaker avrà luogo nello stesso palazzo nel quale ha lavorato per decenni. Da lunedì, però, il suo ruolo sarà quello di direttore artistico di una delle 'sorelle' di Deejay, ovvero m2o.

Nel mese di marzo non lo sentiremo in onda - ed anche questa è una novità considerando che non ci troviamo nel periodo di agosto - ma trasmetterà in diretta sulla stessa m2o con lo stesso gruppo di collaboratori dal primo di aprile dalle 17:00 alle 19:00, in quella fascia che viene ribattezzata 'drive time'. Quello a Radio Deejay, non è però un addio dato che ogni sabato per un'ora tornerà il Deejay Time con i fantastici quattro, ovvero Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso.

In una toccante lettera rivolta agli ascoltatori il conduttore ha spiegato che nonostante non sia facile per lui lasciare Deejay, affronterà con lo stesso entusiasmo di 35 anni fa una nuova sfida. In fondo: 'Non è un addio ma un 'a risentirci' . In fondo, basta solo cambiare frequenza'. Il nuovo station manager ha già fatto intendere di voler far prevalere la musica sulle parole.

Segui la nostra pagina Facebook!