Grande show a sorpresa, in maniera del tutto inaspettata, durante la serata degli Oscar. Eminem ha conquistato il palco del Dolby Theater cantando uno dei suoi singoli più famosi, Lose Yourself, colonna sonora del film del 2002, 8 Mile, che gli valse l'Oscar alla miglior canzone nel 2003 e che è stata inserita dall'American Film Institute al 93º posto nella lista delle 100 migliori canzoni del cinema statunitense. Eminem è comparso subito dopo un montaggio video contenente alcune scene di 8 Mile che acclamava le categorie sound editing/mixing.

L'apparizione

L'esibizione di Eminem sul palco degli Oscar è rimasta segreta fino all'ultimo momento, quasi tutti infatti erano all'oscuro del suo intervento durante la serata. Le prove dello spettacolo al Dolby Theater sono state effettuate con grande attenzione per non far trapelare nulla, come se non bastasse, sembra che il teatro sia stato isolato completamente nel periodo delle prove, per mantenere l'effetto sorpresa. All'entrata sul palco del rapper la folla è andata in visibilio e alla fine tutti i presenti si sono alzati per una meritata standing ovation, comprese grandi star come Brad Pitt, Billie Eilish e Leonardo Di Caprio.

Tra chi si scatenava al ritmo di Lose Yourself come Gal Gadot (l'attrice che presta il volto a Wonder Woman), chi come Idina Menzel rimane di sasso, c'è anche chi ha avuto reazioni di diverso carattere, come Brie Larson (alias Captain Marvel) che scoppia a ridere o ancora quella del regista premio Oscar Martin Scorsese, che non sembra aver gradito la sorpresa, che colto dal sonno probabilmente, sonnecchia.

Le scuse per il 2003

Nel 2003 Eminem non presenziò alla consegna dell'Oscar per il premio alla miglior canzone per il brano Lose Yourself (colonna sonora del film 8 Mile con attore protagonista lo stesso Eminem e Kim Basinger), che aveva prodotto assieme a Jeff Bass e Luis Resto, quest'ultimo, l'unico dei tre ad essere presente alla premiazione e a ritirare il premio poiché Eminem era tornato a casa credendo di non aver vinto.

Eminem si è scusato a distanza di 17 anni per non essere stato presente alla premiazione del 2003, ricordando l'avvenimento sul suo profilo twitter con un video.

Sempre più sorprese

Il rapper statunitense sembra aver preso gusto nel sorprendere i suoi fan, quella della notte degli Oscar è solo l'ultima elaborata da Eminem, che già il mese scorso aveva lanciato il suo nuovo album, Music to Be Murdered By, senza nessun preavviso, come fece anche con l'album Kamikaze nel 2018.

Nonostante i suoi 47 anni Eminem riesce ancora a stupire, meravigliare ed emozionare con la sua grinta, questa degli Oscar è solo l'ennesima dimostrazione della grandezza di questo artista così acclamato.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!