Quello di Anna è sicuramente il nome più caldo della scena Rap italiana in questo momento, almeno a livello di emergenti. L'ultimo pezzo della rapper, intitolato 'Bando', è infatti letteralmente esploso su Spotify – 500mila ascoltatori mensili e terzo posto in classifica sulla nota piattaforma di streaming – e Tik Tok, incrementando in maniera esponenziale la popolarità dell'artista originaria di La Spezia.

Anna ha firmato un contratto con Virgin Records / Universal

Anna è dunque il nome caldo, ma allo stesso tempo 'fresco', anzi freschissimo del rap italiano, dato che la rapper ha soltanto 16 anni.

Da quando esistono gli streaming, nessuna artista femminile così giovane aveva mai ottenuto un risultato di tale portata in tempi così repentini in Italia.

Di Anna al momento non si sa molto poco: viene da La Spezia, segue il rap da sempre ed alla sua passione per la musica ha probabilmente contribuito il padre deejay. Ciò che c'è di certo è che il successo di 'Bando' – il brano è uscito a dicembre ma è stato caricato ufficialmente su tutte le piattaforme soltanto il 31 gennaio 2020 – le è valso un traguardo che molti colleghi ben più maturi sognano da anni, talvolta decenni, ovvero un contatto discografico con una major, Virgin Records, che fa parte del gruppo Universal.

Anna: '2020? Casa a Milano e Italia nella mano'

Le immagini caricate sulla pagina Instagram di Anna – che sta crescendo in maniera repentina, due giorni fa contava infatti 70mila seguaci, oggi sono quasi 90mila – sembrano quelle di una qualsiasi adolescente del 2020. Ma è scorrendo le stories che traspare maggiormente il personaggio, decisamente senza peli sulla lingua. "Obiettivi per il 2020? Casa a Milano, Italia nella mano e pe...

in faccia a tutti", dichiara infatti.

La notizia del contratto con la Universal ha contribuito negli ultimi giorni ad alimentare svariate discussioni mediatiche. Come sempre in questo tipo di situazioni qualche malpensante sta teorizzando online – rigorosamente senza la benché minima prova – che il successo della giovane rapper sarebbe figlio di una qualche raccomandazione.

Ciò che c'è di certo è che che queste discussioni, concretizzatesi negli ultimi giorni nelle sezioni commenti dei vari forum online, gruppi Facebok, canali Telegram e pagine Instagram, hanno conferito al pezzo e alla giovanissima artista un'ulteriore spinta virale.

Non c'è solo lo streaming: 'Bando' di Anna conquista anche le radio italiane

Su Spotify 'Bando', oltre ad arrivare al terzo posto generale, ha ottenuto il primo gradino nella 'Viral Italia', ma anche e soprattutto il quinto posto nella 'Global Viral'. Da segnalare inoltre il quarto posto su Apple Music ed il secondo sulla popolare applicazione di identificazione musicale – gli utenti che ne fanno uso registrano l'audio di un brano di cui non conoscono il titolo, che viene rapidamente individuato dal software – Shazam. Quest'ultimo risultato è figlio con ogni probabilità dei numerosi passaggi in radio del pezzo.

'Bando' è infatti la traccia che ha ottenuto il maggior incremento di passaggi radiofonici nel corso dell'ultima settimana.

Segui la nostra pagina Facebook!