L'emergenza sanitaria in corso non ha fermato l'attività musicale di molti artisti internazionali, tra cui i Green Day di Billie Joe Armstrong. Risale al 23 marzo il primo di una serie di video musicali intitolata "No Fun Mondays", che vede la band di punk-rock americana esibirsi in cover di brani celebri.

"Immagino che se dobbiamo trascorrere questo periodo in isolamento, almeno possiamo essere da soli insieme", spiega lo stesso Armstrong sul canale YouTube della band, giustificando lo scopo di tali esibizioni in fase di 'distanziamento sociale', che avvengono appunto ogni lunedì.

I brani di 'No Fun Mondays' già disponibili su YouTube

Sul sito YouTube dei Green Day sono già state caricate 5 cover di brani celebri, ossia: "You can't put your arms around a memory" di Johnny Thanders, "I think we're all alone now" di Tommy James and The Shondells, "Manic monday" dei The Bangles, "Corpus Christi" degli Avengers e per ultimo, in ordine cronologico, "That thing you do" di Adam Schlesinger. Quest'ultima cover è dedicata allo stesso Schlesinger, venuto a mancare il primo giorno del corrente mese, autore del brano in questione che, scritto per la colonna sonora di "Music graffiti", gli valse la nomination a Oscar e Golden Globe. Rimaniamo in attesa di nuovi video della serie "No Fun Mondays" il cui upload nella piattaforma di YouTube, a detta di Billie Joe, avverrà con frequenza settimanale.

Almeno la musica dona un po' di sollievo da un nemico invisibile che sta limitando fortemente la nostra libertà.

Curiosità in merito ai video di 'No Fun Mondays'

Come già menzionato, tra i brani che Billie Joe ha deciso di reinterpretare c'è la famosa "Manic monday" dei The Bangles. Per questa cover, il front man dei Green Day ha voluto duettare proprio con Susanna Hoffs, cantante, chitarrista e compositrice dei The Bangles, gruppo pop-rock al femminile che ha riscosso fama internazionale durante gli anni '80.

Commentando la cover di Tommy James and the Shondells, ovvero "I think we're alone now", il front man dei Green Day ha detto di averla "registrata nella sua camera da letto". Eppure, ascoltando il brano, ci si immaginerebbe Billie Joe Armstrong cantare in uno studio di registrazione ampio e lussuoso, mentre sullo sfondo si intravede un mixer a 100 piste e un'equipe di fonici al suo servizio.

Non sappiamo che tipo di camera da letto abbia Armstrong o se dorma coricato su un mixer lungo quanto una tavola da surf, ma di certo la qualità del suono ottenuto in uno 'home studio' regala un po' di speranza a quei milioni di musicisti "fai da te" che vogliono ottenere buoni risultati registrando da casa, magari senza spendere un "botto" di soldi. Anche agli "arresti domiciliari" per colpa dell'emergenza sanitaria, sembra che si possa registrare musica di qualità.

La musica ai tempi dell'emergenza sanitaria

Sono molti gli artisti, oltre ai Green Day, che continuano a suonare, comporre e registrare nonostante il lockdown. Oltre alla musica, nella stragrande maggioranza dei casi, i live domestici sono un'occasione per artisti molto influenti (soprattutto sui giovani) per lanciare il messaggio "#stayhome", oppure "#iostoacasa", scritto proprio così, preceduto dal celebre cancelletto dell'hashtag o pronunciato direttamente dalla bocca delle star internazionali in tono di supplica.

In questo periodo, chi ha confidenza con YouTube (praticamente tutti) ha modo di vedere artisti del calibro di Brian May dei Queen duettare a distanza con musicisti emergenti e misconosciuti, spesso e volentieri reinterpretando brani classici della storica band inglese. Oppure può assistere a vere e proprie reunion in video conferenza di band che hanno fatto la storia della musica contemporanea, come nel caso dei Rolling Stones. Talvolta, avvengono collaborazioni a distanza tra artisti famosi provenienti da band diverse, come nel caso, appunto, di Billie Joe Armostrong dei Green Day con Susanna Hoffs dei The Bangles per la cover di "Manic monday", inserita nella playlist di "No Fun Mondays".

Mentre la musica ci dà un po' di sollievo da questo periodo di isolamento forzato ma doveroso, possiamo cogliere l'occasione per fare la stessa cosa che sta facendo il front man dei Green Day, come egli stesso ha dichiarato: "Da che siamo tutti in questa situazione, ho riflettuto sulle cose che contano di più nella mia vita".

Nonostante questo sia un momento difficile per tutto il mondo, può essere veramente trasformato in un'opportunità unica per fare il punto della situazione su ciò che sono veramente le nostre priorità. Ed è proprio quando le cose che più contano ci vengono sottratte, come la libertà o la vicinanza dei nostri cari, che ci si rende conto del loro immenso e insostituibile valore.

Segui la nostra pagina Facebook!