‘Seraphim - Il tradimento’ non è solo il primo libro della trilogia urban-fantasy di Benno Pamer, ma anche una storia coinvolgente e ricca di colpi di scena, ambientata in luoghi reali e suggestivi, ma anche in scenari fantastici, propri di una narrazione scaturita da una fervente immaginazione. Edito da Astro Edizioni, esso è stato distribuito anche in Germania.

Il libro misterioso

La storia viene introdotta tramite l’azione di personaggi che in via del tutto impensata non saranno i protagonisti della vicenda. Difatti la trama viene avviata dalla morte enigmatica e foriera di numerose ipotesi oscure del personaggio Thomas Seraph.

Quest’ultimo lascerà in eredità a suo figlio allora neonato qualcosa di straordinario e sovrannaturale.

Dopo un salto temporale di 21 anni circa, la storia riprende a partire dalla quotidianità apparentemente banale di Noah Seraph, figlio di Thomas. Il ragazzo, inconsapevole di ciò che dovrà affrontare, fino al giorno del suo ventunesimo compleanno, verrà poi a conoscenza dell’esistenza di un libro che contiene un misteriosissimo arcano. Il libro, custodito fino a quel momento da sua madre, sarà l’oggetto della contesa che scatena tutte le vicende successive.

Il bene e il male

Ebbene l’oggetto magico sarà la fonte di scontri tra il protagonista e il personaggio che incarna il male, il nemico Frank Bernstein, nonché l’uomo dal temperamento subdolo che aveva cercato di assurgere al ruolo di patrigno pur di trovare il nascondiglio del libro.

Il titolo probabilmente è stato determinato anche dal suo ruolo.

Inoltre non pochi sono i personaggi che emergeranno nel corso della trama, ma è interessante scoprirli gradualmente, leggendo il romanzo. Non mancano i riferimenti religiosi, legati ad un mondo sovrumano, mistico e trascendentale. Che l’umanità vada salvata sembra che lo sappiano tutti, ma un romanzo così prova a spiegare da chi e contro cosa.

Seraphim: il presecelto

L’idea di fondo è quella di ristabilire l’equilibrio tra il bene e il male, ma nella narrazione di Benno Pamer sarà Noah Seraph il serafino prescelto e incaricato a portare a compimento l’ambiziosa missione. Non sono concesse possibilità di fallimento perché sarebbe troppo alto il prezzo da pagare.

E così le peripezie del personaggio sono vere e proprie prove di coraggio, in cui non mancano tratti cruenti e momenti in cui il pathos raggiunge l’apice. Non a caso Noah Seraph è un serafino, appartiene cioè alla cerchia degli angeli di Dio più potenti, dotati di sei ali e di altri poteri eccezionali.

Gli elementi religiosi si mischiano a elementi erotici, non senza alcune forzature, tuttavia mascherate da una narrazione piuttosto incalzante. Nel complesso, la lettura può risultare faticosa in alcuni punti di estremo dinamismo, ma sostanzialmente risulta abbastanza piacevole. Si tratta di un fantasy ultra-contemporaneo, che conduce in un immaginario del tutto inedito.

Segui la pagina Libri
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!