Oggi cari lettori abbiamo voluto recensire e analizzare nel dettaglio una delle uscite più di rilevanti di quest’anno: ci riferiamo al libro ‘Origin’ dello scrittore statunitense Dan Brown (il nome completo è Daniel Gerhard Brown).

Questo volume, edito da Mondadori, è stato atteso dai numerosi fan in tutto il mondo per diverso tempo e anche questa volte l’autore americano non ha abbandonato lo stile che caratterizzava le sue precedenti creazioni.

Recensione del libro ‘Origin’ di Dan Brown

Anche questa volta è il professore dell’università di Harvard ed esperto di simbologia religiosa Robert Langdon il protagonista di questo capitolo, dopo i precedenti nel ‘Codice da Vinci’, ‘Angeli e Demoni’, ‘Inferno’ e ‘Il simbolo perduto’.

Potevano mancare in quest’ultima opera grandi intrighi internazionali e misteri? ‘Origin’ è ambientato inizialmente al museo Guggenheim di Bilbao, per poi spostare la storia tra Madrid e Barcellona; un’avventura vissuta tutta in terra iberica, ma dai mille colpi di scena e sorprese su ogni fronte.

Qual è la vera natura dell’uomo? In questo ultimo libro c’è sempre il dibattito tra scienza e religione, sette che cercheranno di ostacolare il coraggioso Robert Langdon. Tutto ruota intorno ad una straordinaria rivelazione di Edmond Kirsch, un allievo del professore americano e miliardario che non contempla la presenza di Dio nell'universo, talmente importante da cambiare tutte le convinzioni e dogmi nati da migliaia di anni dalla società. L’omicidio di Kirsch rischia di compromettere per sempre questa scoperta e Langdon farà di tutto per cercare di recuperarla, dovendo superare diversi ostacoli per raggiungere il suo obiettivo, aiutato dalla direttrice del Guggenheim Ambra Vidal.

I migliori video del giorno

Il protagonista così rischierà la vita ancora una volta, spinto dalla sua irrefrenabile voglia di conoscenza e di scoprire i misteri religiosi e scientifici che governano l’umanità fin dall'inizio dei tempi. Un volume che farà colpo nel cuore dei numerosi fan di Dan Brown, abile nel ricreare sempre situazioni avventurose ed enigmatiche nell'arco narrativo. Tutti i libri dello scrittore statunitense sono capaci di spaccare in due la critica: c’è chi li considera delle vere e proprie perle della letteratura e chi contesta i contenuti borderline dell’autore americano. Una cosa è certa, anche ‘Origin’ dà modo al lettore di riflettere profondamente sul senso della vita, a prescindere dalle personali convinzioni religiose.