La tradizione del Natale porta nelle nostre sale le ultime novità cinematografiche del 2017 e i gustosi cinepanettoni, pronti a sfidarsi nel duello dei botteghini. E' uno degli avvenimenti più attesi dal grande pubblico italiano, che in queste festività tornerà in sala per godersi qualche ora di intrattenimento.

La scelta è ampia e come sempre gli spettatori si dividono. Classico film di Natale, animazione o grandi pellicole internazionali? Una semplice decisione come questa può dire tanto sui nostri gusti cinematografici e non solo.

Ecco cosa comunichiamo con la nostra scelta

Andiamo quindi a scoprire cosa offrono in questo momento le sale italiane e cosa comunichiamo agli altri con le nostre scelte cinematografiche.

Partiamo con Super Vacanze di Natale, il film diretto da Paolo Ruffini che non è altro che un grande minestrone delle pellicole Filmauro. Il meglio del meglio dei film di Natale, almeno così lo ha definito il suo produttore Aurelio De Laurentiis. Questa è una proposta che può accontentare i tradizionalisti. Insomma, il mix di Ruffini è un prodotto per veri fan appassionati.

Chi preferisce qualcosa di estremamente attuale, sempre in tema natalizio, deve sciogliere i dubbi tra Poveri ma ricchissimi con Christian De Sica ed Un Natale da chef con Massimo Boldi. Due film particolarmente indicati per chi ama la leggerezza e in alcuni casi il trash.

I nostalgici o i cinefili doc possono puntare su Star Wars: Gli Ultimi Jedi, mentre agli amanti dell'intrattenimento e della suspance come non consigliare Assassinio sull'Orient Express.

Film di grande qualità [VIDEO], destinato a prolungare la sua permanenza in sala visto l'ottimo feedback del pubblico.

Ultimo, ma non meno importante, il film di Woody Allen, La Ruota delle Meraviglie. Il suo Cinema continua a proporre una visione cinica e pessimista della vita, anche in questa pellicola, malgrado l'illuminante presenza di due star come Kate Winslet e Justin Timberlake.

Assassinio sull'Orient Express e La Ruota delle Meraviglie sono film che si avvalgono dei miglior attori del momento per proporre storie accattivanti e di qualità. Qualunque sia la scelta, in questo caso, si cade in piedi.

A pochi giorni dall'arrivo del Natale le sale italiane tornano a riempirsi e questa di per sè è già una piccola grande vittoria. D'altronde il cinema non è soltanto intrattenimento e divertimento, ma anche cultura.