Sarà possibile mangiare una bistecca dal sapore genuino di bistecca, senza che questa abbia comportato l’uccisione di un animale? La risposta è sì, e a illustrare il nuovo progetto della cosiddetta #carne pulita è David Kay della Memphis Meats, una start up della Silicon Valley che, durante il Forum della Fondazione Barilla su Alimentazione e Nutrizione, ha dimostrato che sarà possibile risolvere l’annosa questione dell’alimentarsi senza utilizzare risorse #Animali.

Il Forum, giunto alla sua ottava edizione, si è svolto nell’Hangar Bicocca di Milano e ha raccolto studiosi ed esperti del settore alimentare con l’obiettivo di confrontarsi su argomenti di forte attualità, come la fame nel mondo, il fenomeno dell’obesità per quasi un miliardo e mezzo di persone e il reperimento delle risorse per l’alimentazione senza procurare danno all'ambiente.

Il cibo è la vera soluzione

I dati evidenziano che il settore della carne emette da solo il 18% delle emissioni globali di anidride carbonica e che le previsioni riguardo al futuro ipotizzano un incremento della domanda destinato ad aumentare a sua volta emissioni [VIDEO] e consumo di acqua.

La soluzione, come ha sottolineato David Kay, è già una realtà con un’azienda fondata nel 2015 da Uma Valeti, cardiologo, e Nicholas Genovese, biologo; finanziata nientemeno che da Bill Gates con 17 milioni di dollari, obiettivo della start up è quello di ridurre entro il 2021 le emissioni di anidride carbonica del 90% e il consumo dell’acqua dell’80%, producendo in laboratorio carne pulita, e che quindi non prevede l’uccisione degli animali e conseguentemente l’allevamento intensivo degli stessi.

Cos’è la carne pulita

Il processo con il quale si otterrà la carne pulita si basa fondamentalmente su un prelievo indolore di cellule da un animale al fine di ottenere una coltura che, sottoposta a nutrimento a base di ossigeno, aminoacidi e altre sostanze, sarà in grado a sua volta di generare un pezzo di carne.

Fantascienza? No, afferma Kay, che informa che i test già effettuati hanno dato come risultato una bistecca dal sapore originale di carne, perché di carne si tratta, ma proveniente dal laboratorio anziché dal macello.

Un’idea potenzialmente grandiosa che sarebbe in grado di risolvere molte problematiche sociali, ambientali ed economiche; al momento attuale in realtà i costi sono piuttosto elevati, per produrre circa mezzo chilo di carne pulita sono necessari 2400 dollari ma, come sottolinea Kay, al momento del lancio del nuovo alimento, ovvero il 2021, la start up sarà già riuscita a ridurre notevolmente i prezzi, rendendolo più abbordabile. #Startup