C'è chi raccoglie francobolli, chi conserva i giocattoli di quando era bambino, chi fotografie, e chi le cose più strane. La passione di trattenere qualcosa come ricordo o trofeo, tocca più o meno tutti, attraverso i più svariati oggetti. Chi se lo può permettere, poi, desidera accaparrarsi cimeli speciali, ed è disposto a spendere qualsiasi c [VIDEO]ifra perché essi diventino di sua proprietà.

Il bizzarro mondo dei collezionisti

I collezionisti sono tantissimi e nel mondo quelli ricchi si lanciano in pure follie. Questo si evince anche da #catawiki.it, il primo sito di aste on-line, dove potrete vendere e acquistare le cose più strane, e se vorrete farci un giro per soddisfare la vostra curiosità in merito.

Potrete rendervi conto delle tendenze più originali della gente, a volte strabilianti. Con 14.000 euro si è acquistato, pensate un po', un meteorite, che magari adesso si trova nella vetrinetta di un mobile del salotto dello stravagante acquirente, e guai a toccarlo, si sa mai che si polverizzi. Sempre ad un'#asta per 125.000 euro, invece, la lettera di un passeggero di prima classe del Titanic, che poveretto la scrisse alla madre, prima che la nave affondasse, in cui si legge "Se tutto va bene arriveremo mercoledì a New York". Come si possa pagare una cifra così elevata per uno scritto che richiama un evento così tragico, potremmo soltanto saperlo da chi, per averlo, ha speso denaro che, evidentemente, gli era d'impiccio.

Il mercato delle pulci a volte riserva sorprese

Ma c'è di più, mica abbiamo finito.

Per un po' di polvere lunare, e qui diciamocelo, se fosse avanzata sarebbe stata gradita anche a noi, un misero sacchettino, il valore pagato è stato di 1.000.000 di euro. Una miseria. E poi, in classifica tra i primi oggetti più preziosi venduti all'asta, il dipinto "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci, precedentemente acquistato in un mercatino dell'antiquariato per la modesta cifra di 45 euro, come se fosse stata una banalissima copia. Il quadro è stato rivenduto allo straordinario prezzo di 340.000.000 di euro. Per non parlare del diamante battuto a 655.000 euro, anch'esso pervenuto al proprietario per una modestissima cifra, dal momento che si pensava fosse un oggetto di bigiotteria. In lista c'è anche un mattoncino in oro [VIDEO] massiccio 14 carati della Lego, che un nostalgico ha acquistato per 10.000 euro, e la Bibbia più piccola che esista al mondo, costata "solo" 300 euro. Per finire con il previdente ristoratore di Tokio che all'asta del mercato ittico di Tokio, ha comprato un tonno rosso di 212 Kg. per i suoi clienti, amanti del sushi, pagato 500.000 euro, una cosuccia, e con il collezionista di Hong Kong, che ha acquistato una antica ciotola cinese per 28.000.000 di euro.