La ricerca, condotta dal Barcelona Institute for Global Health (ISGlobal) e pubblicata su Environment International ha portato alla luce una netta associazione tra l'esposizione a lungo termine al frastuono stradale causato dal traffico ed il rischio di obesità e sovrappeso. L'intenzione dei ricercatori era quella di confermare i risultati di studi precedenti che avevano già dimostrato una forte associazione tra inquinamento acustico e diversi marcatori correlati all'obesità.

Pubblicità
Pubblicità

Correlazione tra rumori e obesità: lo studio

I ricercatori dell'ISGlobal hanno preso in esame un gruppo di 3796 adulti che si sono prestati ad una sperimentazione a breve e a lungo termine, fatta di controlli e visite in un arco temporale della durata di 10 anni. Basandosi su misurazioni oggettive quali l'altezza, il peso, l'indice di massa corporea, la circonferenza della vita e il grasso addominale, i ricercatori hanno incrociato tali dati con quelli relativi alle stime circa l'esposizione ai rumori stradali all'interno del progetto svizzero SiRENE (Short and Long Term Effects of Transportation Noise Exposure).

"Le nostre analisi mostrano che le persone esposte ad alti livelli di inquinamento acustico, sono maggiormente a rischio obesità. Abbiamo dimostrato, ad esempio, che l'incremento di 10 decibel del rumore stradale è associato all'aumento del 17% del rischio di obesità", ha spiegato Maria Foraster, autrice della ricerca. Questo studio porta ulteriori conferme a ricerche precedenti, condotte su diversi tipi di popolazioni, secondo cui il rumore causato dal traffico gioca un ruolo importante nell'insorgenza dell'obesità.

Pubblicità

Saranno necessari ulteriori studi, a distanza di tempo, per confermare le associazioni già emerse e trarne ulteriori conclusioni. Non sono state trovate associazioni evidenti, invece, col rumore delle stazioni ferroviarie e degli aeroporti.

L'inquinamento acustico causa stress, disturbi del sonno e disregolazione ormonale

L'esposizione frequente all'inquinamento acustico è un problema che riguarda diverse parti del mondo ed ha un impatto notevole sulla Salute delle persone.

Il rumore genera stress ed influenza la qualità del sonno, incide sui livelli ormonali ed innalza la pressione arteriosa. Le difficoltà relative al sonno [VIDEO] hanno un effetto negativo sul metabolismo glucidico, portando ad un'alterazione dell'appetito. Questi effetti, a lungo termine, potrebbero causare alterazioni fisiologiche croniche, correlate anche a disfunzioni cardiache e al diabete. Queste scoperte suggeriscono che ridurre l'inquinamento acustico potrebbe essere un ulteriore strumento per combattere l'obesità, che sta diventando una condizione sempre più diffusa.

Pubblicità

Leggi tutto