Quando è giunto il momento di cambiare casa, si deve avere la mente serena per organizzare il trasloco.

Si devono svuotare i mobili per renderli più leggeri al trasporto e per cercare di imballare ciò che essi contengono per evitare danni alle cose.

Gli indumenti possono essere avvolti e sistemati in valigie che abitualmente teniamo vuote, o in scatoli ricoperti internamente di carta velina per evitare che si sporchino o che si macchino; se si devono trasportare coperte o piumoni, possono essere messe in sacchi sottovuoto cioè in sacchi provvisti di una speciale valvola che, con l'aiuto del beccuccio dell'aspirapolvere, vengono chiusi sottovuoto  diventando di conseguenza leggerissimi e con minimo ingombro.

Scarpe, stivali, e borse possono essere trasportati negli stessi scatoli di custodia legati fra di loro oppure riposti in sacchetti puliti chiusi.

I soprammobili, i servizi di piatti, bicchieri, bottiglie, tazze e piattini da tè o caffè, è opportuno avvolgerli singolarmente in fogli di carta morbida, preferibilmente velina, ma va bene anche di giornale e poi riposti delicatamente dentro scatoli puliti non tanto grandi e soprattutto pochi alla volta.

Dopo averli chiusi, scrivere fuori, ai lati, la dicitura "fragile", in modo che vengano trasportati delicatamente e che vengano posti nel trasporto senza niente sopra.

Per il trasporto dei lampadari è consigliato, dopo lo smontaggio, di avvolgerli con fogli di carta e poi coprirli con coperte morbide; questo sistema è utile anche per gli specchi e quadri.

Quando tutto questo lavoro è completato sarà la delicatezza e abilità dei trasportatori a concludere il trasporto, collocando nei furgoni prima i mobili, poi le reti e materassi della camera da letto, quindi  gli scatoli con la biancheria ed infine i più fragili con i lampadari, specchi e quadri. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto