A volte ritornano: ecco i must primavera-estate che proprio non potrete perdervi. Forse, li odiavate e non vedevate l’ora che passassero di Moda. Forse, li amavate e non vedevate l’ora che tornassero ad arricchire i look e i guardaroba delle star. Se fate parte di questa seconda categoria, rassicuratevi: la moda cambia così in fretta che, a volte, non passano nemmeno vent'anni prima che lo stesso fashion code ritorni in auge.Così, adesso, anche voi sarete autorizzate a sfoggiare, di nuovo, abiti e accessori che vi hanno fatto battere il cuore agli inizi del 2000.

Vediamo insieme quali sono e quali pro e contro ci sono nell’indossarli

I pantaloni “a pinocchietto”, ossia quelli che arrivano sopra il ginocchio o appena sotto. Gigi Hadid li porta, per esempio, con degli stivaletti a punta, che le ricoprono la caviglia. Pro: avere le gambe nude, senza essere costrette a indossare degli shorts troppo corti. Contro: se non siete alte e slanciate, questo taglio di pantalone potrebbe rendervi più tozze; indossateli sempre con un bel paio di tacchi.

I kitten heels o tacchi a rocchetto. Piccoli, comodi (e che si incastrano facilmente in tombini e sampietrini), apparsi sulle passerelle, ai piedi di Charlize Theron, più di 15 anni fa; ritornano, adesso, come must della primavera-estate 2017, abbinati alle punte e ad una discreta fibbia dietro il tallone. Pro: avrete il ticchettio dei tacchi, senza eccessiva sofferenza delle vostre caviglie. Contro: non ne guadagnerete, certo, in altezza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moda

Ottima soluzione, invece, per chi è già molto alta.

La gonna sopra i pantaloni e le maglie molto lunghe che coprono fino al sedere. Ammettiamolo, questo è un must che non è mai passato veramente di moda e che si abbina perfettamente con gli stretti leggins che portiamo. Forse, quest’anno, non imiteremo lo stile di Britney Spears (che, nel 2002, sfoggiava maglie lunghe e aderenti abbinate ad alti stivali dello stesso colore), ma potremo concederci una gonna ampia, stile pareo, che arricchisca un paio di jeans affusolati e a tinta unita.

Pro: l’abbinamento dà un tocco fashion ai jeans troppo semplici. Contro: evitate di cadere nell’eccesso e di far sembrare che abbiate semplicemente indossato due cose, una sull’altra.

Gli occhiali dalle lenti fluo erano il simbolo di Anastacia. Li abbiamo visti, recentemente, sfoggiati da Selena Gomez, che ha scelto un taglio rotondo e di una tinta appena più chiara e uniforme. Osate con i colori sulla spiaggia, dunque (e se siete amanti della tecnologia, date un'occhiata qui).

Pro: abbinabili con altri accessori dello stesso colore. Contro: non proteggono dal sole tanto quanto le lenti scure.

Le tute. Qualche anno fa, si portavano di ciniglia e monocolore, possibilmente un colore molto acceso. Gigi Hadid ha dato il via al ritorno di questa moda, optando, però, per colori pastello e abbinando una giacca lunga della stessa tinta, che ricorda più un cappottino che una felpa.

Pro: comodità, comodità assoluta. Contro: lo stile resta molto casual e da usare prevalentemente di giorno, perché dovrete abbinarvi scarpe da ginnastica e borse adeguate.

I fuseaux con la staffa sotto il tallone. Usciti direttamente dagli anni ’90, ma reinterpretati: la staffa, adesso, va messa bene in evidenza e fatta passare sotto la suola della scarpa. I colori devono essere contrastanti, in modo da metterli in risalto. Pro: un tocco in più rispetto alla monotonia dei leggins. Contro: attenzione alla staffa che li tira verso il basso e che potrebbe ostacolare l’effetto bottom up.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto