Sembra impossibile quel che sta accadendo in questi anni a Soho, l'anima del divertimento londinese e simbolo della vita cittadina. Il quartiere, da sempre riferimento dei londinesi e dei turisti in cerca dello spirito vitale della capitale, è sotto lo spettro della gentrificazione in atto in tutta la città, e vede i pezzi storici di quest'anima sotto attacco.

Il paradosso della gentrificazione di Soho

Sembra paradossale che il centro, con i suoi affitti già alti, sia sotto l'occhio della speculazione immobiliare per ottenere ancora maggiori profitti, distruggendo tra l'altro proprio quello spirito che l'aveva resa unica.

Pubblicità
Pubblicità

Ancor più paradossale che si voglia trasformare Soho, che attrae così tanta gente ed investimenti proprio per la sua vita notturna e per i suoi negozietti, in una zona residenziale anonima. Si chiede così al quartiere di essere attraente, cancellando proprio i motivi che l'hanno reso amato: la miriade di piccoli negozi e locali notturni che ne fanno l'icona della città. Una volta spenta quell'anima, si avrà un quartiere molto costoso ma totalmente anonimo, proprio dove turisti e cittadini si aspetterebbero di vivere la città.

Pubblicità

Il nuovo piano regolatore

Ma il municipio di Westminster sembra procedere alla gentrificazione del quartiere senza tentennamenti, per trasformarlo in una zona residenziale in cui il commercio sarà totalmente a favore di pochi centri commerciali e pochi grandi negozi per le più importanti multinazionali. Il tutto in mano a pochi investitori immobiliari.

I casi contro il commercio

A farne le spese i piccoli esercizi commerciali e la vita notturna della città, estromessi in qualsiasi modo.

Stanno chiudendo le librerie a fine contratto di locazione, tra cui l'Italian Book Shop, per l'aumento degli affitti, e i negozi di strumenti musicali in Denmark Street. Ma dove non si riesce con le buone, vengono utilizzati mezzi più estremi, come successo allo storico locale notturno Madame Jojo's, a cui è stata revocata la licenza per la banale lite di un cliente. Una motivazione molto estrema dietro la quale si cela il vero motivo della chiusura e della demolizione dello storico club. Il Madame Jojo's era in una lista di demolizione e gentrificazione degli speculatori immobiliari, approvata dal municipio già nel 2013.

La Soho notturna

Il quartiere di Soho non è solo un simbolo della vita notturna londinese, ma anche una fonte di business e lavoro inesauribile per la città. D'altra parte i dati sull'economia che coinvolge la vita notturna in Gran Bretagna sono chiari, e questo rende ancora più incomprensibile la scelta del municipio di Westminster. Il giro d'affari si aggira sui 66 miliardi di sterline annui, circa il 6% del PIL, e dà lavoro a 1,3 milioni di persone, circa il 10% della forza lavorativa britannica, già colpita dalle nuove regole dei tribunali del lavoro. Anche per questo, residenti e commercianti di Soho hanno lanciato l'iniziativa “Save the spirit of London”, contro la gentrificazione, supportati da alcuni giornali, ma senza riuscire a sensibilizzare le autorità.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto