Annuncio
Annuncio

Oramai è noto a tutti che la recessione, partita dalla Germania con un crollo della produzione industriale, sta per arrivare in Italia e sarà piuttosto pesante sull'economia del bel paese ma non tutto è perduto. Almeno questo è ciò che dice Luca Orlando, giornalista de "Il Sole 24 Ore" in un videoforum nel quale è intervenuto, dove non solo ha spiegato il contesto di questa recessione e da dove è partita, ma ha anche lanciato un "consiglio" all'attuale governo italiano per poter creare posti di lavoro e farlo tornare competitivo come 10-15 anni fa.

Le cause

Il crollo della produzione industriale, avvenuta sul finire del 2018 in Germania, è riconducibile alla minor produzione delle automobili. A causare tutto questo "gran casino", come definito dal giornalista Luca Orlando, sarebbe l'adeguamento alle nuove normative europee che i costruttori tedeschi non sarebbero riusciti a ultimare prima del tempo.

Advertisement

Tutto ciò avrebbe portato un "freno" economico dell'Italia e dell'industria metalmeccanica, facendo precipitare il settore ad un -14%, in particolare, dato che per poter adeguare i centinaia di modelli tedeschi in uscita dalle fabbriche, si è dovuto dare un rallentamento alla produzione e di conseguenza bloccare il lavoro delle piccole e medie imprese presenti sul nostro territorio che forniscono i "giganti" tedeschi. La maggior parte delle industrie coinvolte dunque, hanno chiuso con un deficit di due punti percentuale o addirittura chiuso il bilancio [VIDEO] annuale in pari.

E' questa una situazione temporanea, come definita dal giornalista, poiché la tendenza è quella di normalizzarsi nel corso del tempo.

Il contesto

Se i segnali si possono dunque dire "positivi" perché temporanei, ovvero il tempo di far riprendere la produzione far tornare il tutto alla normalità, c'è da sottolineare che il tutto avviene in un contesto di calo economico generale.

Advertisement

Segnali preoccupanti arrivano dagli Stati Uniti e dalla Cina, dove c'è stato un netto calo della domanda. Basta guardare il crollo di Apple proprio in Asia ed in particolare in Cina.

Dove ripartire

"Se dobbiamo far ripartire l'industria manifatturiera in Italia, bisogna farlo da qui perché se rallenta l'industria non è un problema dell'industria, ma è un problema dell'Italia". Così afferma Luca Orlando al termine del videoforum del giornale economico [VIDEO]. "Il governo adesso deve aver cura nella manutenzione del settore manifatturiero per poterlo rilanciare e farlo diventare competitivo sul lungo termine".