Come noto l’ARERA (Autorità di regolazione energia, reti e ambiente) è scesa in campo a sostegno dei consumatori. Il primo intervento è stato quello sui bonus sociali: i bonus luce, gas e acqua sono assegnati a famiglie in difficoltà economica, numerose o con portatori di handicap. I bonus hanno durata di 12 mesi e sono rinnovabili. ARERA ha deciso per essi una proroga per i termini di richiesta per i bonus in scadenza nel periodo dal 1 marzo al 30 aprile 2020, ora rinnovabili fino al 30 giugno. Gli sconti in bolletta saranno quindi estesi di altri 12 mesi a far data dal termine originario. Il secondo intervento riguarda il calo delle tariffe per i clienti luce e gas di “maggior tutela” (cioè quelli che non hanno aderito al mercato libero e che sono quindi soggetti a prezzi e condizioni regolamentate da ARERA).

Da aprile per tali utenze la riduzione sarà in media del 18,3% per l’energia elettrica e del 13,5% per il gas, anche se gli altri oneri e componenti della bolletta rimarranno invariati: di conseguenza, il risparmio effettivo sarà inferiore.

Enel Energia integra i bonus sociali con 20 euro

In questi giorni Enel Energia è intervenuta con un ulteriore sostegno ai clienti propri clienti aventi diritto ai bonus sociali di ARERA alla data del 31 marzo 2020. Oggetto dell’iniziativa sono: i “Bonus Elettrico” e “Bonus Gas” per disagio economico (possono accedervi le famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro o, per le famiglie con più di 3 figli a carico, con ISEE non superiore a 20.000 euro, oltre ai percettori di Reddito o Pensione di cittadinanza); il “Bonus Elettrico per disagio fisico” (legato all’uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per le cure).

Da aprile, i clienti di Enel Energia beneficiari dei bonus sociali menzionati riceveranno sulla prima bolletta utile un bonus extra di 20 euro: quindi, oltre al bonus sociale, erogato in proporzione al periodo di considerato, Enel Energia applicherà automaticamente in bolletta il bonus addizionale.

Le proposte commerciali dei fornitori di gas e luce di aprile

Gran parte delle aziende fornitrici di energia elettrica e gas stanno lanciando nuove campagne commerciali con vantaggi a favore dei clienti che hanno scelto il mercato libero. La quarantena imposta dalle autorità per fronteggiare la diffusione del Covid-19 ha portato ad una impennata dei consumi domestici, influenzati dalla permanenza costante a casa del nucleo familiare, smart working e maggiore utilizzo degli elettrodomestici. Scegliere l’offerta giusta può portare ad un notevole risparmio. Ad esempio Enel Energia offre diverse opzioni di scelta per i nuovi clienti privati tra cui la possibilità di non pagare per il primo mese la componente energia: ipotesi vantaggiosa in considerazione della durata della probabile quarantena per Covid-19. In alternativa, tra le altre offerte di Enel Energia, vi è la possibilità di avere uno sconto del 30% sulla componente energia della bolletta per un anno. Altri fornitori (come Iren) propongono un prezzo sulla componente energia bloccato per un anno (energia elettrica) o due anni (gas): anche in questo caso l’opzione è interessante in considerazione degli attuali costi ridotti per le materie prime a causa della crisi coronavirus e la loro probabile crescita futura.

Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la pagina Enel Energia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!