Finalmente gli Stati membri della Ue hanno raggiunto un'intesa sugli aiuti economici per combattere la crisi provocata dal nuovo Coronavirus. Secondo quanto si apprende dai media internazionali, la riunione, che doveva cominciare in videoconferenza alle ore 18:00 di oggi, 9 aprile 2020, è stata avviata alle ore 21:30. Già verso le 21:00 la situazione si sarebbe sbloccata. Italia, Francia, Spagna, Germania e Olanda avrebbero deciso quindi di utilizzare il Mes, il piano anti-disoccupazione "Sure" e il fondo di emergenza della Banca europea. La riunione è stata coordinata dal Presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno.

Olanda fa un passo indietro

Queste ultime settimane sono state davvero infuocate per quanto riguarda la questione degli aiuti economici e lo stesso Premier italiano, Giuseppe Conte, si è battuto a lungo affinché si trovasse una soluzione condivisa. L'obiettivo era proprio quello di evitare le condizionalità pesanti imposte dal fondo salva-Stati, ovvero il Mes. Quest'ultimo, secondo quanto deciso oggi a Bruxelles, potrà essere solo utilizzato per le spese sanitarie. Adesso questa proposta dovrà passare sui tavoli dell'Eurogruppo, il quale dovrà approvare definitivamente la proposta e quindi immettere sin da subito nelle casse di tutti gli Stati membri della Ue la liquidità necessaria per fronteggiare l'emergenza.

Nel testo non c'è comunque alcun riferimento ai coronabond, o eurobond che dir si voglia. Si lascia aperta la proposta della Francia che ha proposto di utilizzare anche un Recovery Fund per venire incontro alle resistenze degli Stati del Nord Europa. L'Olanda, infatti, negli scorsi giorni aveva spinto per erogare i prestiti del Mes con condizionalità più stringenti, ma su questo poi oggi avrebbe rinunciato.

Paolo Gentiloni: 'Pacchetto di dimensioni senza precedenti'

Su quanto avvenuto stasera a Bruxelles è intervenuto anche Paolo Gentiloni, commissario all'Economia, il quale ha dichiarato che si tratta di un pacchetto di aiuti economici senza precedenti, sia per sostenere tutto il sistema sanitario, ma anche per poter erogare la cassa integrazione e per dare più soldi alle imprese.

C'è anche l'idea di utilizzare il Fondo per un piano di rinascita. Secondo quanto riferisce Bruno Le Maire, ministro delle Finanze francese, l'accordo raggiunto stasera ha un valore economico complessivo da 1.000 miliardi di euro. E intanto l'ex Ministro dell'Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, annuncia battaglia: "Siamo fuori dalla legge, siamo alla dittatura nel nome del virus. Presenteremo mozione di sfiducia al ministro Gualtieri", queste le parole del numero uno del Carroccio su Facebook.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!