Il Bonus di Natale da 150 euro è la misura a cui sta lavorando il Governo per rilanciare i consumi in vista delle prossime festività natalizie, con l'obiettivo di rendere più dinamici gli acquisti ed incentivare, in particolar modo, quelli effettuati con pagamento con carte elettroniche. La misura dovrebbe partire dai primi giorni di dicembre e rappresenterà uno dei tanti tasselli del pacchetto di interventi voluto da Giuseppe Conte per incentivare le spese e i pagamenti digitali, senza però penalizzare coloro che vorranno continuare a utilizzare i pagamenti in contanti. Si tratterà di una misura aggiuntiva rispetto a quanto già previsto dal 'piano cashback' e si sommerà agli altri incentivi previsti dall’esecutivo per stimolare gli italiani ad abbandonare il contante.

Chi potrà ottenere il rimborso

In questo periodo particolarmente difficile a causa della nuova ondata di contagi da Coronavirus, il Governo è a lavoro, per accelerare una serie di misure, compresa quella dell'extra cashback. Il bonus sarà rivolto a tutti i cittadini che nel mese di dicembre sceglieranno di pagare i loro acquisti con carte di credito e app dedicate. Non è ancora stato definito il giorno in cui entra entrerà in vigore la misura, che sarà pronta comunque a inizio del prossimo mese di dicembre. Per poter accedere al rimborso si dovrà essere maggiorenni e residenti in Italia.

Inoltre, sarà necessario dimostrare che le carte utilizzate per gli acquisti nel mese di dicembre non siano registrate nell’esercizio della propria attività o professione.

Bisognerà iscriversi sulla app della pubblica amministrazione ‘Io’ o ad app di operatori convenzionati con PagoPa. Sarà necessario fornire il proprio codice fiscale e gli estremi delle carte di pagamento che si desidera utilizzare. Poichè i rimborsi arriveranno sul conto corrente, sarà richiesto anche il numero del proprio Iban dove sarà effettuato il relativo bonifico.

Nello specifico, gli acquisti dovranno essere effettuati nei negozi dove si potrebbe pagare anche in contanti, particolare che porta ad escludere dall’incentivo tutti gli acquisti effettuati sulle piattaforme dei negozi online.

Bonus Natale e supercashback: di cosa si tratta

L'extra-cashback di Natale, al quale in questi giorni sta lavorando il Governo, sarà destinato a premiare i cittadini che adotteranno pagamenti elettronici invece dei consueti pagamenti in contanti.

In pratica, sarà previsto un rimborso del dieci per cento e fino a una soglia massima di 150 euro per chi userà carte e app per pagare i propri acquisti nel mese di dicembre. Per ottenere il rimborso massimo previsto dalla misura di 150 euro, serviranno almeno dieci transazioni per un tetto massimo di 1.500 euro con pagamenti effettuati con carte bancomat, carte di credito o debito, bonifici bancari e app specifiche installate sul proprio cellulare, come Satispay, Apple Pay o Samsung Pay.

Secondo quanto si apprende, il rimborso potrebbe arrivare ai consumatori entro la fine dell’anno, direttamente con bonifico sul conto corrente. Un premio da 3mila euro si potrà ottenere invece con il 'supercashback' che andrà ai 100 mila consumatori che useranno più frequentemente le carte elettroniche, e non solo per gli acquisti importanti ma anche per le piccole spese giornaliere come il caffè o la spesa al supermercato.

Per accedere al beneficio previsto dal supercashback, sarà necessario raggiungere dall'utente un tetto minimo di spesa, con moneta digitale di tremila euro annuali.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!