Se gli Stati Uniti lanciano l’allarme, c’è da preoccuparsi. Con un comunicato diffuso attraverso tutte le ambasciate nel mondo, il governo degli Usa ha invitato ai suoi cittadini a evitare i viaggi se possibile, a causa della minaccia terrorista di gruppi come lo Stato Islamico, Al Qaeda e Boko Haram. “L’informazione attuale suggerisce che l’Isis, Al Qaeda, Boko Haram e altri gruppi terroristi potrebbero pianificare attacchi in diverse regioni”, ha scritto il Dipartimento di Stato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Lega Nord

Inoltre, sul documento si legge che “questi attacchi potrebbero impiegare una varietà di tattiche, usando armi tradizionali e non solo, contro obiettivi pubblici e privati”. Il governo americano ha sottolineato che gli estremisti islamici hanno attaccato grandi eventi sportivi, mercati, teatri e servizi aerei, per cui l’attenzione dovrà essere maggiore.

“Nell’ultimo anno - aggiunge il Dipartimento di Stato – ci sono stati attacchi in Francia, Nigeria, Danimarca, Turchia e Mali… Esiste una minaccia continua di attacchi ispirati da grandi organizzazioni, ma eseguite in maniera individuale”. L’allarme mondiale di viaggio sarà valido fino al 24 febbraio del 2016.