La nuova legge Sabatini bis o Sabatini 2014 è entrata in vigore e consentirà a Imprese e PMI di avere finanziamenti agevolati a fronte di alcuni requisiti essenziali. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato le risorse con il DM del 27 novembre 2013 contenuto nel famoso Decreto del Fare. Vediamo gli investimenti che verranno sostenuti per le piccole e medie imprese, da quando si può far domanda e cosa è richiesto.

Nuova Legge Sabatini 2014: data d'inizio e quando fare domanda

Il via per presentare le domande scatterà alle ore 9:00 di lunedì 31 marzo 2014.

Per inviare la vostra domanda potrete recarvi sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico, all'indirizzo sviluppoeconomico.gov.it e scaricare la domanda in pdf da compilare in tutti i suoi campi e da spedire poi tramite PEC (posta elettronica certificata).

Finanziamenti agevolati della nuova legge Sabatini 2014

La nuova legge Sabatini bis prevede un plafond di risorse fino a un massimo di 2,5 miliardi di euro (eventualmente raddoppiabili in futuro) presso la cassa depositi e prestiti utilizzabile per concedere alle PMI finanziamenti di importo compreso tra i 20.000 e i 2 milioni di euro fino al fino al 31 dicembre 2016.

Grazie alla concessione del MISE che coprirà parte degli interessi a carico, è possibile avere questi finanziamenti agevolati con tasso del 2,75% da restituire in cinque anni.

Requisiti per fare domanda grazie alla nuova legge Sabatini 2014

Per poter fare richiesta dal 31 marzo 2014 a questi finanziamenti agevolati i requisiti sono piuttosto semplici: l'azienda deve esser iscritta regolarmente al registro delle imprese e deve esser operativa nel territorio italiano.

Non devono ovviamente essere in liquidazione o fallimento e non devono avere iter concorsuali in atto. Infine come detto sopra si può richiedere da un minimo di 20.000 ad un massimo di 2 milioni di euro.

Segui la nostra pagina Facebook!