C'era una volta la Borsa alle grida, dove gli operatori negli anni '90 compravano e vendevano azioni. Oggi ovviamente le cose sono decisamente diverse ed è possibile scambiare i più svariati strumenti finanziari comodamente da casa propria, grazie a un computer e a una rete internet.

A quanti di voi è capitato, navigando in rete, di leggere banner pubblicitari del tipo: "Marco ha guadagnato 800€ in tre minuti grazie alle opzioni binarie", oppure "Scopri come guadagnare 700€ ogni giorno senza studiare per ore". No, non sono frasi inventate sul momento, purtroppo sono alle volte pubblicità ingannevoli da parte di alcuni broker con sedi in paradisi fiscali che appaiono in rete spesso sotto gli occhi di tutti.

E non mancano di certo le ignare vittime di turno che spinte dalla curiosità o attratte dai facili guadagni, decidono di versare i propri risparmi nell'apertura di un conto di trading.

E' proprio sull'inesperienza degli operatori alle prime armi, a cui puntano la maggior parte di questi broker. Infatti spesso i conti vengono bruciati in poche operazioni, nonostante i tanti corsi, i tanti ebook e le tante guide che spesso è lo stesso broker che regala ai suoi clienti. D'altronde si sa, il lupo è spesso travestito d'agnello.

Il trading online è quindi una truffa?

La risposta è decisamente no. Fare trading online (che sia nel mercato delle valute o nell'azionario) può essere una buona occasione per imparare una nuova e appassionante professione, consapevoli che quest'attività richiede del tempo (mesi e spesso anche anni) per essere capita a fondo.

Chi decide di aprire un conto presso un broker è bene si assicuri che esso abbia le licenze adeguate (Consob) per offrire servizi finanziari in Italia e un servizio clienti in italiano a cui rivolgersi.

I migliori video del giorno

Certo non bastano solo queste due cose a stabilirne la professionalità, infatti un altro consiglio è quello di fare approfondite ricerche online sull'affidabilità del broker in questione, leggendo i commenti dei vari operatori su forum e blog, che hanno aperto un conto di trading presso lo stesso broker a cui siete interessati.

E' bene ricordare che nel campo degli investimenti online non esistono "pasti gratis", quando (come nel caso dei banner pubblicitari ) una cosa sembra troppo facile probabilmente non lo è.

#forex #trading on line