Mentre si attendono con ansia gli ultimi risvolti della riforma delle Pensioni pensata dal Governo Renzi, si fanno alcune brevi riflessioni circa una circolare Inps, per l'esattezza la n. 79 del 2014, le sui indicazioni stridono un po' con ciò che ci si aspetta.

Pensione anticipata: cosa dice la circolare INPS?

Nella circolare INPS viene precisato che il termine per la liquidazione del personale in esubero che richiede la pensione anticipata, decorre a partire dalla data di conclusione del rapporto di lavoro solo se i requisiti sono stati maturati entro il 31 dicembre 2011; in caso contrario, si applicano i requisiti della riforma Fornero.

Cosa significa questo?

Pensione anticipata: cosa succede a TFR e TFS?

La riforma delle pensioni pensata da Renzi fissa nel 31 dicembre 2016 la data per la maturazione del diritto alla pensione. Per questi, le liquidazioni di TFR e TFS avverranno a partire dal momento in cui si maturano i requisiti della pensione anticipata, in base alla legge Fornero.

In parole povere, chi accede alla pensione anticipata, potrebbe dover attendere alcuni anni prima di vedersi liquidare Tfs e Tfr. E dove sta il vantaggio?

Ancora un volta la riforma delle pensioni viene ostacolata dalla tanta contestata legge Fornero, che non intende proprio avvantaggiare in nessun modo i pensionati italiani.

Il TFR non dovrebbe servire nella maggior parte dei casi a pagare debiti e servire da integrazione all'assegno pensionistico, in modo da poter sopravvivere?

Inoltre, se questi sono soldi dei lavoratori, per quale motivo devono essere trattenuti per decisione dello Stato, che nel frattempo li amministra a suo piacimento? 
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto