E' la sesta salvaguardia dei lavoratori esodati a tenere banco in queste ore in Parlamento mentre prosegue il dibattito politico sulla riforma Pensioni con i sindacati che insistono per la pensione anticipata a 62 anni a tutti i lavoratori e non soltanto ai lavoratori statali come previsto dalla riforma Pa e pensioni del Governo Renzi. Approda al Senato della Repubblica il ddl, già approvato alla Camera dei Deputati, per la sesta salvaguardia dei lavoratori esodati, fortemente penalizzati - così come gli insegnanti della Quota 96 scuola , ma anche i lavoratori precoci e quelli sottoposti a lavori usuranti, dalla riforma pensioni del Governo Monti che porta la firma dell'ex ministro del Lavoro Elsa Fornero che oggi, invece, propone la pensione anticipata a l'abbassamento dell'età pensionabile.

Pubblicità

Riforma pensioni, salvaguardia esodati al Senato: nuovo intervento di Damiano (Pd)

"Mi auguro che il Senato della Repubblica approvi rapidamente - ha detto il presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati Cesare Damiano - la sesta salvaguardia degli esodati. Si tratta di un emendamento - ha ricordato il parlamentare del Partito democratico impegnato sulla riforma pensioni e sul Jobs Act - presentato a suo tempo dal Governo Renzi e approvato dalla Camera dei Deputati che dovrebbe dunque - ha sottolineato l'ex ministro del Lavoro del Governo Prodi - trovare il consenso di tutti i partiti della maggioranza e non incontrare ostilità da parte dell'opposizione che, infatti, si è astenuta sul provvedimento.

La richiesta di approvazione di questa normativa è stata formulata - ha concluso in una nota il deputato del Pd Cesare Damiano - dai Comitati dei lavoratori esodati che hanno incontrato nella giornata i gruppi parlamentari".

Riforma pensioni, esodati incontrano al Senato il presidente Grasso e i gruppi parlamentari

Oltre ad incontrare i gruppi parlamentari, una delegazione dei lavoratori esodati è stata ricevuta ieri a Palazzo Madama dal presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso.

Pubblicità

Alla delegazione del Comitato esodati e precoci d'Italia presidente Grasso ha espresso comprensione rispetto ai problemi per il pensionamento esodati causato dalla riforma pensioni Fornero. "Spero che le forze politiche sentano l'urgenza di approvare provvedimenti in grado di tutelare gli esodati e le loro famiglie", ha sottolineato il presidente del Senato Pietro Grasso ricordando che è stato incardinato nella commissione Lavoro e Previdenza sociale di Palazzo Madama il ddl per la sesta salvaguardia esodati.