Nei giorni scorsi il Ministero dell'Istruzione ha rettificato le date di scadenza entro cui le istituzioni scolastiche dovranno provvedere alla pubblicazione delle graduatorie di terza fascia del personale ATA. Entro un paio di mesi verranno resi noti gli elenchi di circolo e di istituto. A pochi giorni dal termine ultimo riguardo all'invio del modello D3 per la scelta delle 30 scuole da cui ricevere incarichi di supplenza, andiamo a scoprire come si potrà poi conoscere il proprio punteggio, attribuito a seguito della valutazione di titoli e servizi, e la posizione nelle liste.

La cosa da fare innanzitutto è quella di effettuare l'accesso online al portale del Miur, nella sezione dedicata alle istanze, inserendo le proprie credenziali. Qui si avrà modo di dare uno sguardo al punteggio che le segreterie scolastiche hanno assegnato ai candidati. Una volta che verrà effettuato l'accesso al sito internet bisognerà cliccare sulla voce "altri servizi" e poi accedervi; una volta fatto questo si avrà a modo di visualizzare la sezione relativa alle graduatorie del personale ATA.

Per poter controllare il punteggio che è stato assegnato bisognerà andare su "graduatorie di istituto personale ata", proseguire su "avanti" e giungere fino alla schermata informativa con domande frequenze e dettagli utili per la navigazione corretta. Fatto ciò non vi resterà altro che cliccare sulla voce "visualizzazione graduatorie", che permetterà di aprire una nuova finestra con tutte le istituzioni scolastiche alle quali avete chiesto l'inserimento in graduatoria.

Qui troverete uno spazio relativo ai dati anagrafici ed alle graduatorie valutate, con il punteggio attribuito ben visibile al fianco di ciascuna di esse. Qualora le voci siano di colore rosso, la graduatoria sarà da considerarsi provvisoria, mentre se le voci saranno di colore verde, allora significherà che la graduatoria è definitiva.

Arrivati a questo punto, si potrà conoscere anche la posizione in ciascuna di esse, cliccando semplicemente su "graduatorie".

Vi ricordiamo, infine, che non appena le istituzioni scolastiche pubblicheranno le liste, si potrà presentare un reclamo per diversi motivi, entro 10 giorni dalla data della pubblicazione in oggetto. Questo potrà accadere nel caso in cui ci siano degli errori o che il punteggio non sia quello che ci si attendeva; tutti i reclami dovranno essere inoltrati alla Scuola a cui è stata inviata la domanda in modalità cartacea.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!