Il nuovo decreto legge 65/2015 prevede che il versamento delle pensioni avvenga al 1 del mese per ogni pensionato, inoltre consente di riscuotere il denaro contributivo in una sola data. Tuttavia mercoledì 27 maggio 2015, l'Inps ha pubblicato un comunicato dove chiarisce che il pagamento assistenziale al 1 del mese non verrà effettuato per tutti i lavoratori in pensione dall'imminente 1 giugno, poiché alcune fasce saranno messe da parte e saranno costrette a rimanere in attesa sino al 1 luglio, data in cui verranno versati gli assegni sociali in una sola volta.

Pubblicità

Ma scopriamo dettagliatamente quali sono le procedure che verranno messe in atto.

Pensioni: ecco che cosa comunica l'INPS

Da lunedì 1 giugno 2015, i pensionati che potranno riscuotere la pensione al 1 del mese sono:

  • i soggetti che percepiscono più pensioni, provenienti da amministrazioni pubbliche, inizialmente assegnate il 16 del mese

  • i cittadini che riscuotono le pensioni fornite da direzioni sportive e dello spettacolo, dapprima elargite il 10 del mese

Da mercoledì 1 luglio 2015, ecco i contribuenti che potranno ricevere la pensione appunto il primo del mese:
  • i profili che riscuotono più pensioni, conseguite da istituzioni differenti ENPALS, INPDAP, INPS

  • ogni pensionato con più pensioni, che abbia svolto un'attività non solo come dipendente pubblico, ma anche come lavoratore privato

Scopriamo le altre procedure che sono state stabilite dal nuovo decreto legge

Al 1 del mese verranno versate anche le pensioni per gli invalidi, di indennizzo per l'accompagnamento concessi ai disabili civili ed infine gli assegni vitalizi INAIL.

Mentre per quanto concerne la modalità in cui verrà eseguito il versamento delle pensioni, si dovrà tenere presente:

  • l'erogazione delle pensioni avverranno il 1 giorno di ogni mese oppure la giornata seguente qualora non sia accettabile in banca o sia festiva

  • l'accredito di più pensioni avverrà con una sola commissione di versamento, in cui non si presentino intoppi

  • nel mese di gennaio 2016, il versamento avrà luogo nel corso della seconda giornata in cui sia accettabile nell'istituto bancario

  • cominciando dall'anno 2017, ogni tipo di pagamento delle pensioni verrà attuato durante la seconda giornata bancabile di ogni mese

  • l'erogazione al 1 del mese, sarà messa in atto non soltanto per le pensioni assegnate in Italia, ma anche per le pensioni accreditate all'estero

Per ulteriori aggiornamenti sulle pensioni 2015, dovrete cliccare il tasto "Segui" in alto a destra vicino al nome dell'autore.