Continuano a susseguirsi giornalmente notizie e news sulla prossima Riforma Pensioni 2015 che Renzi e il suo Governo stanno studiando. Tra una proposta e l'altra è arrivato il momento di iniziare i lavori e a questo proposito domani 10 giugno 2015 ci sarà un importante audizione in commissione lavoro alla camera con il Presidente dell'Inps Tito Boeri che esporrà i suoi piani. Come si legge dal sito ufficiale, inizierà alle 14:30 l'audizione di Boeri "nell'ambito dell'esame delle proposte di legge C.

Pubblicità
Pubblicità

857 e abb., in materia di accesso dei lavoratori e delle lavoratrici ai trattamenti pensionistici e di riconoscimento a fini previdenziali dei lavori di cura familiare". Ci saranno novità per i lavoratori precoci, o per l'opzione donna INPS?

Riforma Pensioni 2015 di Renzi: ultime news per lavoratori precoci

La proposta di Legge 857, come ormai noto, è quella presentata da Cesare Damiano e che riguarda la possibilità di introdurre nuove forme di pensione anticipata come ad esempio la quota 97 e la quota 41 per i lavoratori precoci.

Proprio questi lavoratori da tempo aspettano una soluzione al loro problema, e il parere di Boeri nel meeting di domani potrebbe essere una chiave di svolta per la situazione. I precoci non fanno parte di quei lavoratori che trarrebbero vantaggio dalla proposta di pensione a 62 anni con 35 di contributi e penalizzazione sull'assegno, e da tempo chiedono di poter uscire dal mondo del lavoro una volta raggiunti i 41 anni di contributi. Il provvedimento chiamato quota 41, negli ultimi tempi sembra un po' uscito dai radar (il NCD ad esempio non l'ha considerato nella sua proposta) e un intervento a proposito di Boeri sarebbe una manna dal cielo per i precoci.

Pubblicità

Ultime Riforma Pensioni Inps: Boeri atteso al varco anche sull'opzione donna

Oltre alla discussione sulla Riforma Pensioni che in Governo Renzi dovrà attuare nella prossima legge di Stabilità, il presidente dell'INPS Tito Boeri ha ancora una questione in sospeso da risolvere: quella dell'opzione donna, un regime sperimentale per l'uscita anticipata che negli ultimi anni ha riscosso notevole successo, ma che per il 2015 è di fatto bloccato da due circolari INPS.

Non è detto che Boeri parlerà di questo problema, ma in ogni caso ricordiamo a chi fosse interessata che è partita da tempo una class action contro l'istituto e che fino al 30 giugno 2015 sarà ancora possibile aderirvi (per tutte le modalità e procedure si può far riferimento al gruppo facebook "Comitato Opzione Donna"). Per essere aggiornati con le ultime news sulle pensioni e su cosa si dirà domani in commissione, cliccate segui in alto!

Leggi tutto