A giorni, entro la fine del mese di agosto, la Regione Friuli Venezia Giulia sta per presentare un concorso pubblico per l’assunzione in ruolo ed a tempo indeterminato di 173 soggetti da inserire nel personale infermieristico. Si tratta di una grande possibilità per molti infermieri alla ricerca di un posto di lavoro. A darne notizia l’Assessore a Sanità e Salute della Regione, Maria Sandra Telesca.

Perché le assunzioni e perché in numero così elevato?

La questione sanitaria in Friuli Venezia Giulia è delicata perché si avverte da anni la mancanza di un numero di infermieri tali da soddisfare il fabbisogno sanitario regionale.

Pubblicità

La questione è al centro di polemiche e pareri diversi. Anche i Sindacati hanno voluto entrare nella polemica sostenendo la necessità di ulteriori 600 unità affinché siano garantite i servizi infermieristici basilari previsti dalla Sanità in tutto il Friuli. L’Assessore Telesca dal canto suo ha dichiarato che nell’ultimo quinquennio, il saldo infermieri è in attivo di 125 unità. Ma è lo stesso Assessore a sottolineare il fatto che esiste un fabbisogno da colmare con nuove assunzioni che affiancheranno il personale infermieristico già presente nelle varie strutture della Regione.

Quando uscirà il bando?

Oltre che dalle componenti politiche, anche da numerosi cittadini è stata segnalata la carenza di personale. Per questo motivo, la Regione Friuli ha di fatto messo in atto questo concorso in via del tutto urgente tanto è vero che si prevede la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale già entro la fine di agosto. Da quel momento e nei normali 30 giorni dalla pubblicazione, potranno essere presentate le domande. Inoltre, la Regione ha previsto che dopo il concorso verrà stilata una graduatoria anche di chi non è stato assunto.

Pubblicità

Sarà da questa graduatoria che verranno assunti successivamente nuovi infermieri nella eventualità che le carenze di organico siano ancora evidenti e quindi necessarie nuove assunzioni.

Come verrà approntato il concorso?

Con l’uscita del bando, sicuramente sarà approntata anche il modello di domanda con il relativo vademecum per la sua presentazione. L’ente che gestirà tutto e che sicuramente renderà reperibile il bando sarà l’EGAS (l’Ente per la Gestione Accentrata dei Servizi condivisi). Lo stesso sarà ugualmente reperibile sui siti degli altri Enti del Servizio Sanitario interessati dalla procedura di assunzione di nuovo personale.