"Un ulteriore passo avanti": così il presidente della commissione Lavoro della Camera commenta il vertice di oggi (7 agosto) che ha visto riuniti intorno a un tavolo di confronto tecnico-politico sulla riforma Pensioni i rappresentanti dei gruppi parlamentari, i tecnici dei ministeri del Lavoro e dell'Economia, e quelli della Ragioneria generale dello Stato e dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale. La situazione generale della previdenza italiana è adesso in continua ebollizione.

Riforma pensioni, il quadro generale della situazione

Se è vero che nel mese di gennaio del 2016 scatterà l'aumento dei requisiti anagrafici e contributivi per l'accesso al pensionamento in virtù degli adeguamenti previsti dall'aumento delle aspettative di vita, è anche vero che sono allo studio del Governo Renzi diverse proposte legislative finalizzate a correggere la legge Fornero per rendere meno rigido il sistema per l'uscita dal lavoro e l'accesso alla pensione anticipata ma con delle penalizzazioni sui trattamenti pensionistici.

Esodati e Opzione donna, Damiano: 'Passo in avanti'

Tra le varie questioni da risolvere quelle relative all'Opzione contributivo donna e agli esodati su cui adesso sarebbe stato "un ulteriore passo avanti". Secondo Cesare Damiano è emersa la "determinazione comune" di voler affrontare e risolvere le due questioni nella "prossima Legge di Stabilità", dove si attendono anche la traduzione in proposte di legge degli annunci del premier Matteo Renzi e del ministro del Lavoro Giuliano Poletti su una maggiore flessibilità per i prepensionamenti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Flessibilità, pensione anticipata in legge Stabilità 2016

E' stata richiesta oggi dalla commissione anche la "certificazione dei risparmi delle salvaguardie degli esodati - ha spiegato il parlamentare del Pd - e verrà convocata - ha annunciato - una Conferenza dei servizi nei primi giorni di settembre". Secondo l'ex ministro del Welfare del Governo Pordi con le risorse economiche che l'esecutivo è riuscito a risparmiare sulle salvaguardia degli esodati, si può procedere alla tutela di altre migliaia di lavoratori che stanno per raggiungere i requisiti per il pensionamento.

Dopo i due incontri di martedì 4 e venerdì 7 agosto la prossima riunione è stata fissata

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto