"Poco più di 50000 posizioni non risultano avere i requisiti reddituali per accedere al beneficio": sono le parole dell'Istituto di previdenza pubblica in merito alla verifica effettuata sull'erogazione delle quattordicesime, in favore dei pensionati aventi diritto. Tradotto dal linguaggio tipico della burocrazia nostrana, possiamo affermare che salvo eventuali errori da verificare, questi pensionati non riceveranno più la quattordicesima mensilità per via della mancanza dei requisiti di reddito.

Pubblicità

Per questi motivi, l'Inps ha provveduto a sospendere l'erogazione di tali pagamenti. Nelle scorse settimane molti pensionati avevano comunque contattato il proprio Caf, visto che un errore tecnico aveva sospeso il pagamento della mensilità in questione; ma al momento l'Inps dichiara di aver risolto tutte le incombenze, pertanto coloro che non hanno ricevuto l'assegno ne risultano di fatto tagliati fuori per la perdita dei requisiti.

Pensioni, ecco perché la norma limita l'erogazione delle quattordicesime

La normativa che ha dato il via all'erogazione delle quattordicesime in favore dei pensionati risale al 2007 e si è posta l'intento di costruire un sostegno al reddito dei pensionati che rischiavano di vivere situazioni di disagio economico.

Proprio per questo motivo le quattordicesime sono state legate a redditi annui inferiori ai 9786 euro, mentre un altro requisito consisteva nel raggiungimento dei sessantaquattro anni di età. Nella pratica, l'importo della 14esima risulta piuttosto contenuto e non supera comunque le 500 €. Resta il fatto che per molti pensionati in precedenza percettori del benefit il mancato accredito dell'importo tradizionalmente erogato nel mese di agosto ha rappresentato una delusione, anche considerando che la Crisi economica sta mordendo ormai da sette anni.

Pubblicità

Per non parlare del fatto che in alcuni casi la differenza tra la maturazione del diritto ed il suo diniego è rappresentata da importi risibili.

E voi, cosa pensate della vicenda che vi abbiamo appena riportato? Se lo desiderate potete condividere le vostre impressioni con gli altri lettori tramite l'inserimento di un commento nel sito. Se diversamente preferite restare aggiornati su tutte le prossime news riguardanti le pensioni, vi ricordiamo la possibilità di cliccare sul comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.