Tutti i docenti che hanno prodotto domanda nazionale hanno ricevuto la mai di risposta con una proposta o meno di sede per l'immissione in ruolo. Il Miur ha infatti informato il docente dell'elaborazione della propria istanze dandone l'esito. Ciò significa che tutti gli aspiranti che hanno fatto domanda nazionale per la fase B hanno ricevuto una mail dal Ministero con una la provincia di destinazione e classe di concorso o hanno ricevuto una mail in cui si comunica che non si è destinatari di nessuna proposta.

Pubblicità
Pubblicità

Disattese dunque le promesse di Renzi che aveva più volte dichiarato che tutti gli aspiranti che avessero fatto domanda per il ruolo indicando le preferenze per provincia sarebbero stati assunti. Nella mattina di oggi 2 settembre, il Ministero ha anche fornito altre indicazioni in materia di perfezionamento della proposta di assunzione inviata, accesso al portale POLIS e giornate stabilite per la scelta sede.

Pubblicità

Come perfezionare la proposta di assunzione

Il Miur ha informato i docenti interessati alla risposta alla mail di nomina per la fase B che nel sito POLIS sarà presente la funzionalità per comunicare la propria accettazione o rifiuto di assunzione. Ha inoltre chiarito che tutti i docenti interessati alla procedura hanno ricevuto la mail, con una sola differenza: la proposta di assunzione per una determinata provincia e cdc prevede in archivio un documento in pdf che attende di essere perfezionato con la dichiarazione di disponibilità di accettazione del ruolo da parte dell'aspirante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Di seguito a una risposta positiva del docente, tale documentazione sarà poi presente anche nell'archivio personale/account del destinatario della proposta di nomina in ruolo. Ultima precisazione del Ministero, ma non per importanza, la tempistica di scelta della sede, prevista nelle giornata dal 12 al 14 settembre, cadendo dal giorno successivo del termine utile per inviare risposta al Miur. In questo caso si dovrà fare riferimento all'USP di riferimento della propria destinazione.

Non è comunque escluso che in questi dieci giorni il Ministero diffonda maggiori informazioni in materia di accettazione dell'assunzione, oltre agli aggiornamenti previsti per quanti si stanno preparando al ricorso. Difficile è anche la situazione per i posti sul sostegno, in numero maggiore rispetto al numero degli aspiranti.

Una mail con nessuna proposta suona male 

Non tutti i docenti infatti sono stati soddisfatti dal piano assunzionale, come previsto da Renzi; non hanno ricevuto una proposta e dovranno attendere la fase C, con una mail che suonava ' [...] La informiamo che si è conclusa la fase B del piano straordinario e che Lei non risulta destinataria di una proposta di assunzione in detta fase.

Pubblicità

Le ricordiamo altresì che a breve inizieranno le operazioni per la fase C. La Sua proposta potrà essere presa in considerazione in tale fase, nel limite dei posti disponibili'. Una risoluzione che ha sicuramente fatto versare 'lacrime' ad alcuni aspiranti, di gioia o di sollievo qualsivoglia che siano, ma il fatto più importante e sul quale è necessario riflettere è che, nonostante su alcune province i posti fossero sufficienti a soddisfare le esigenze dei precari, si è scelto di effettuare un rimescolamento, che vede i docenti GaE sardi di Sassari partire per Torino, e del centro partire per il Sud (?), anche se è difficile immaginare la situazione inversa (il numero maggiore di posti da coprire era la Nord).

Pubblicità

Si attendono di conoscere i rivolti di tali esiti su tutte le province, se vuoi restare aggiornato sulla situazione clicca su 'segui' in alto alla tua destra, e/o vota la news se l'hai ritenuta interessante.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto