Arrivano nuovi commenti politiciin merito all'iniziativa di protesta avviata dai sindacati in via unitaria, per fare pressioni sull'esecutivo al fine di approvare deimeccanismi di flessibilità previdenziale all'interno della legge di stabilità 2016. A parlare è il Presidente della Commissione lavoro alla Camera, che giudica in modo positivo la discesa in campodei rappresentanti dei lavoratori. "La scelta di Cgil, Cisl e Uil di dare il via a una mobilitazione a sostengo della correzione della legge Fornero è un fatto positivo: non solo perché si tratta di una decisione unitaria del sindacato, ma soprattutto perché affronta un argomento molto sentito e popolare, che ha a che fare con la stessa qualità dell'esistenza delle persone".

Il tema della flessibilità previdenziale è tra quelli maggiormente dibattuti dall'On. Cesare Damiano, che si è impegnato in prima persona in Parlamento e presso l'esecutivo per rivendicare delle azioni di modifica rispetto a quella che considera l'eccessiva rigidità della legge Fornero approvata nel 2011.

Riforma pensioni, numerosi i temi previdenziali da affrontare nella legge di stabilità 2016

Stante la situazione, è chiaro che dalla Commissione lavoro alla Camera si richiama positivamente a qualsiasi iniziativa di sostegno verso il tema della flessibilità previdenziale, anche perché i termini per ottenere un riscontro positivo nel breve periodo si chiudono con la finestra della prossima discussione inerente lalegge di stabilità 2016.

D'altra parte, sono ancora numerose le situazioni in attesa di un intervento sanatorio, a partire dagli esodati e dalle lavoratrici opzione donna su cui la politica aveva già trovato un accordo risolutivo lo scorso settembre. Un intento che però non ha trovato riscontro pratico, visto che le salvaguardie sono invece state rimandate alle discussioni parlamentari di fine anno, adducendo a problemi di coperture finanziarie nonostante le risorse già accantonate all'interno del fondo esodati.

Ma sullo sfondo vi sono anche le vicende dei lavoratori precoci e di chi vive una situazione di disagio in età avanzata. "Siamo pronti a sederci ad un tavolo di confronto con il Governo" conclude l'On. Damiano, con l'obiettivo di "affrontare il merito delle soluzioni".

Come da nostra prassi, vi ricordiamo la possibilità di aggiungere un nuovo commento nel sito in relazione alle dichiarazioni che vi abbiamo appena riportato.

Se invece desiderate ricevere tutti i prossimi aggiornamenti sul tema delle pensioni vi ricordiamo di utilizzare il comodo tasto "segui" che vedete in alto, vicino al titolo

Segui la nostra pagina Facebook!