Non si placano le proteste dei lavoratori precoci per avere accesso alla quota 41. Questa norma era stata proposta da Cesare Damiano, Presidente della Commissione del Lavoro alla Cameradei Deputati:tale quota consentirebbe l'accesso alla pensione per quei lavoratori che hanno raggiunto i 41 anni di contributi, qualsiasi sia la loro età anagrafica. Tale norma era contenuta nel Ddl 857 di Damiano presentato, ma non ritenuto idoneo.

La protesta di Landini

Nonostante il Premier Matteo Renzipossa apparentemente dormire sogni tranquilli, grazie al via libera del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in realtà su di lui, al pari della spada di Damocle, pende l'ira dei lavoratori Precoci. Landini, i sindacati e la Fiom hanno deciso di indire una protesta, fissata in data 21 novembre 2015, per chiedere maggiore tutela per quei lavoratori che hanno iniziato a lavorare fin da giovanissimi e che non vedono i loro diritti riconosciuti ed i loro interessi tutelati.

Tra i tanti temi trattati per i quali questi esponenti atti a tutelare i lavoratori, protesteranno ci sono sicuramente l'approvazione della quota 41, ma anche tematiche di varia natura sulle Pensioni e persino sulla sanità.

Disoccupazione e pensioni tardive

Obbligando i lavoratori ad un'uscita tardiva dal mondo del lavoro si crea anche una mancanza di turn over generazionale: ovvero si fa si che la disoccupazione giovanile aumenti. Non potendo i lavoratori precoci accedere alla pensione, i posti di lavoro da loro occupati rimangono appunto non disponibili e quindi non accessibili ai giovani in cerca di un lavoro.

Essendo già i criteri per accedere alla pensione, secondo uno studio effettuato dalla Camera dei deputati, l'Italia è il Paese nel quale è sempre più difficile accedere alla pensione poiché i criteri sono troppo restrittivi. Molti invocano il ddl 857 di Damiano, il numero di chi lo vorrebbe vedere approvato cresce sempre di più in maniera esponenziale: riusciranno i precoci ad avere la meglio? Le proteste organizzate dai sindacati porteranno a qualche risultato?

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!