Il disegno di legge sulla finanziaria del 2016 non ha certo messo tutti d'accordo, anzi Renzi ancora una volta ha scatenato molte reazioni negative alla manovra. Come sappiamo non c'è stata nessuna riforma per le pensioni per i lavoratori precoci o per chi voleva una maggior flessibilità in uscita, e per questo motivo i sindacati hanno deciso di protestare contro il Governo, e Landini della Fiom ha deciso di organizzare una manifestazione e una mobilitazione generale il prossimo 21 novembre, per la "riconquistadel contratto nazionale di lavoro"e anche "adifesa di sanita' e Pensioni".

Pensioni precoci ultime news: le novità da CIGL e CISL e UIL, tutti contro Renzi

Dal comunicato delle tre sigle sindacali principali si legge chiaramente che non c'è soddisfazione per aver escluso dalla legge di stabilità troppe categorie, tra cui i lavoratori precoci che da tempo chiedono invano la quota 41 per poter uscire dal mondo del lavoro. "E'necessario realizzare un intervento di modifica strutturale dell'attuale sistema previdenziale, garantendo flessibilità in uscita, 41 anni per i precoci e la giusta considerazione per i lavori gravosi ed usuranti".

I sindacati inoltre restano preoccupati sul rinvio al 2016 della manovra pensionistica, ricordando ancora una volta che non potrà essere costo zero, perchè questo vorrebbe dire grandi penalizzazioni per i lavoratori che vogliono accedere al regime di pensione anticipata.

Pensioni news, ultime novità su lavoratori precoci, opzione donna ed esodati

Stando alle ultime news che arrivano dai Sindacati, una cosa positiva del Governo Renzi c'è stata ed è quella di aver deciso di considerare l'opzione donna e gli esodati, risolvendo queste due criticità già in questo 2015.

I sindacati però ricordano anche nella nota che mancano ancora soluzioni definitive per altri temi molto importanti, quali ad esempio" i quota 96 della scuola, i macchinisti e le ricongiunzioni onerose". Secondo voi come finirà? Quale soluzione dovrebbe adottare il Governo Renzi? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto, e se volete restare aggiornati sul mondo delle pensioni e dei precoci, cliccate segui in alto vicino al titolo!

Segui la nostra pagina Facebook!