L’importo della busta paga per la tredicesima di Natale 2015 sarà ricordato per l’aumento misero. Il calcolo è stato fatto dall’Assiciazione Artigiani e Piccole Imprese (Cgia) di Mestre che ha verificato quali saranno gli incrementi per gli impiegati pubblici e privati, gli operai e i pensionati.

Infatti, l’autorevole centro studi veneto stima che per 33 milioni tra pensionati, statali, impiegati e operai del settore privato arriveranno circa trenta miliardi di euro di tredicesima, al netto dell’Irpef. Ma il maggiore beneficiario sarà lo Stato che incasserà un gettito di circa un terzo, pari a dieci miliardi di euro.

Pubblicità
Pubblicità

Natale 2015, ecco quale sarà l’incremento sulla tredicesima per impiegati, quadri e capiufficio

L’indagine è stata condotta sulle buste paga dei dipendenti sia pubblici che privati, dei quadri e dei capiufficio, oltre ai pensionati.

Infatti, chi percepirà la tredicesima noterà un incremento di poco superiore rispetto a quella di un anno fa. Partendo dagli operai specializzati con una retribuzione lorda di circa 22 mila e 700 euro l’anno, l’incremento sarà di appena 14 euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Pubblica Amministrazione

Pertanto, in busta paga, gli operai riceveranno mediamente l’importo corrispondente alla tredicesima che al netto dovrebbe attestarsi intorno ai 1.328 euro. Poco meno degli impiegati pubblici e privati che avranno in più in busta paga rispetto al 2014 circa 16 euro. Più consistente sarà la tredicesima di chi ricopre il ruolo di capoufficio: si tratta pur sempre di cifre marginali, appena 25 euro in più.

Tredicesima pensioni fino a 1000 euro, l’aumento sarà di appena 3 euro

Incrementi miseri, quindi, con il punto di minimo nelle tredicesime dei pensionati: infatti, chi percepisce un assegno pensionistico di poco meno di mille euro, rispetto al passato Natale, riceverà appena tre euro in più.

Pubblicità

Le Pensioni da 1.000 euro sono state incluse nello studio della Cgia di Mestre in quanto rappresentano l’importo medio, e dunque, la situazione reale delle pensioni corrisposte dall’Inps. Quasi a dire che per i pensionati si tratterà di poco più di un caffè.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto